Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport

È un Latina goloso, 2-0 al Benevento. Avanti in Coppa Italia

Oggi al "Francioni" il Latina si impone sul Benevento e raggiunge una semifinale di Coppa Italia storica. Ciliegina su una stagione (fino a adesso) da incorniciare

Ha voglia questo Latina, di vincere, di imporsi, non solo in campionato. Oggi un’altra prova di forza dopo la bella vittoria di domenica scorsa col Gubbio; un 2-0 maturato sul manto erboso del Francioni contro le streghe beneventane, squadra che ha fatto faticare i nerazzurri, e non poco, nello scontro di campionato (fu il 2-2 strappato all’ultimo minuto in casa, ndr). È il segno di come sia quadrato questo Latina, di come ci sia voglia di far bene senza snobbare una manifestazione che potrebbe togliere energie fresche al campionato. La controprova comunuqe avverrà presto, già domenica quando il Latina sarà impegnato nella tosta trasferta di Pagani: la 14^ del girone d'andata.

PRIMO TEMPO - Pecchia sceglie applica il turn-over e manda in campo il portiere di Coppa, Raffaele Ioime, e una difesa a quattro formata da Cottafava e Agius al centro, Cafiero a destra e Bruscagin a sinistra. A centrocampo un tridente inedito composto da Burrai davanti la difesa, Ricciardi mezzo sinistro e Barraco mezzo destro. In avanti Angelilli è l'ariete centrale sostenuto a sinistra da Kola e Pagliaroli a destra. Prima fase di studio, poi è il Benevento a prendere in mano le redini del gioco e rendersi pericoloso. Succede per la prima volta al 19': angolo di Bonaiuto, colpo di testa di Rajcic. Ioime respinge con i pugni sulla testa di Signorini che cerca di piazzarla sfiorando la traversa. Dieci minuti dopo la replica del team giallorosso che preme. La replica dieci minuti più tardi, quando Bonaiuto dalla sinistra serve al centro dell'area Altinier che spara troppo debole. Buon momento degli ospiti: al 35'pt Altinier è libero di girarsi in area di rigore. Lo fa ma il suo tiro è respinto da Cottafava. Blocca Ioime. Il Latina aspetta il proprio momento. Primo squillo al 40'pt. Azione confusa a centrocampo. Burrai vince due contrasti poi apre per Barraco che spara. Destro teso da 30 metri che esce di poco. E' il preludio al gol del vantaggio dei pontini. Al 43' è un vero e proprio patatrac di Davì che effettua un retropassaggio sballato. Pagliaroli è un fulmine e ne approfitta, entra in area, supera Mancinelli che lo stende. Rigore ed espulsione. Dentro Baican, fuori Bonaiuto. Benevento in dieci e dal dischetto Burrai non sbaglia il gol del vantaggio nerazzurro.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Benevento, nonostante l'uomo in meno, parte forte. Al 1' subito un brivido con Altinier che scappa in area e poi porca un colpo di punta con la palla che si alza di pochissimo sopra la traversa. Un giro di lancette più tardi Germinale è bravo ad agganciare in area di rigore e poi tentare per due volte la via del gol trovando sempre il muro della difesa di casa. Al 5' Pecchia è costretto a mettere mano alla squadra. Burrai esce per infortunio e in campo entra Milani che va a disporsi sull'esterno basso. Agius è dirottato a centrocampo e Cafiero si posiziona al centro della difesa. Il Latina prende le misure ma rischia comunque qualcosa al 13', quando il neo entrato Cipriani pesca a destra D'Anna. Stop e tiro da posizione defilata che Ioime respinge con i pugni. Sulla ripartenza occasione nitida per il Latina in contropiede, ma Angelilli non riesce a concretizzare l'assist di Pagliaroli. Al 16' gradito ritorno in campo dopo più di un mese e mezzo di assenza per l'attaccante Jefferson, dentro al posto di Agodirin Kola. Il Benevento, a cui basterebbe anche un pareggio, preme sull'acceleratore. Al 31' si rivedono quindi i giallorossi con un tiro di Pedrelli bloccato in due tempi da Ioime. I nerazzurri possono pungere in contropiede. Succede al 37', quando però Tortolano, pescato da Barraco, pecca di egoismo sparando tra le mani di Baican. Ma il Latina può far male. Due minuti dopo altra ripartenza con la palla che giunge a destra sui piedi di Ricciardi. Cross dalla trequarti per Jefferson che di testa fa sponda per Tortolano. Il laterale addomestica la palla, punta Pedrelli bruciandolo nello scatto e poi mette al centro un assist al bacio per lo stesso Jefferson che di piatto non può sbagliare per il raddoppio nerazzurro.

(cronaca fonte ufficio stampa us Latina calcio)

COPPA ITALIA LEGA PRO, QUARTI DI FINALE | LATINA - BENEVENTO 2-0

Latina (4-3-3): Ioime, Cafiero, Bruscagin, Burrai (5'st Milani), Cottafava, Agius, Pagliaroli, Barraco, Agodirin (16'st Jefferson), Ricciardi, Angelilli (29'st Tortolano). A disp.: Forzati, Casale, De Giosa, Peressini. All.: Pecchia

Benevento (4-4-2): Mancinelli, Pedrelli, Anaclerio, Davì, Siniscalchi, Signorini, D'Anna, Rajcic, Altinier (10'st Cipriani), Bonaiuto (43'pt Baican), Germinale (24'st Marchi). A disp.: Rinaldi, Damo, Varricchio, Chiariotti. All.: Ugolotti

Arbitro: Giovani di Grosseto. Assistenti: Piazza di Trapani e Raspollini di Livorno

Marcatori: 43'pt (rig.) Burrai, 39'st Jefferon

Note – Espulsi: 43'pt Mancinelli per fallo da rigore su Pagliarolo. Ammoniti: Signorini, Davì, Siniscalchi, Milani, Agius, D'Anna, Anaclerio, Pederelli. Recupero: 3'pt – 4'st. Spettatori paganti: 529. Incasso: 1880 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È un Latina goloso, 2-0 al Benevento. Avanti in Coppa Italia

LatinaToday è in caricamento