Morte di Daniele Nardi sul Nanga Parbat: il cordoglio del Comune di Latina

L’Amministrazione: “Daniele è stato un uomo coraggioso che ha inseguito un sogno e che non si è mai arreso. Così lo ricorderemo insieme a tutta la comunità di Latina”

Il mondo dell’alpinismo piange oggi la scomparsa di Daniele Nardi. E’ arrivata nel primo pomeriggio la notizia della conclusione delle ricerche sul Nanga Parbat dopo la conferma che le sagome individuare su una parete della mantenga appartengono all’alpinista originario di Sezze e a Tom Ballard. Insieme stavano tentando l’impresa di scalare in inverno l’8mila pakistano, la nona vetta più alta del mondo, passando per la via dello Sperone Mummery. 

In tanti piangono oggi la sua scomparsa e anche il Comune di Latina ha espresso il cordoglio dopo la notizia diffusa della conclusione delle ricerche. “L’Amministrazione comunale di Latina apprende con dolore la notizia della sospensione delle ricerche degli alpinisti Daniele Nardi e Tom Ballard, dispersi dal 24 febbraio scorso sul Nanga Parbat, in Pakistan. In questo momento così difficile per la famiglia dell’alpinista setino ci stringiamo tutti idealmente attorno ai suoi cari. Daniele è stato un uomo coraggioso che ha inseguito un sogno e che non si è mai arreso. Così lo ricorderemo insieme a tutta la comunità di Latina”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il consigliere regionale del Pd Salvatore La Penna, originario di Sezze, ha voluto ricordare Daniele Nardi attraverso un post sulla sua pagina Facebook. “Abbiamo sperato in un miracolo - scrive -. Silenziosamente e in trepidante attesa. In queste ore tristi la mente è confusa, il cuore ed il pensiero vanno a Daniele, al privilegio che abbiamo avuto, soprattutto da ragazzi, di condividere tanti momenti con lui, notando sempre quel guizzo speciale nei suoi occhi. Momenti sempre meno assidui negli ultimi anni in cui Daniele ha affrontato tante sfide ed imprese, mostrando a tutto il mondo la sua forza e l’immensità della sua passione. Ma il filo con la nostra comunità e con tutti noi è sempre stato solidissimo, indistruttibile. Tutto l’affetto e la carica emotiva di questi giorni stanno a dimostrarlo. Un abbraccio e tutta la vicinanza possibile alla sua splendida famiglia. Ciao Daniele, ciao Tom. Ed ora che sia rispetto e silenzio, il silenzio maestoso, limpido ed assordante della montagna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

  • Coronavirus, 28 nuovi casi nel Lazio. Regione: “In provincia di Latina positiva una bambina”

Torna su
LatinaToday è in caricamento