Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Atroce beffa per il Latina, il Flaminia pareggia in extremis(1-1). Pontini terz'ultimi

Buona partenza, errore di Casimirri dal dischetto. Nella ripresa vantaggio di Cittadino e replica di Morbidelli

Vittoria sfumata

Sul più bello. Le ultime sostituzioni per tenere botta, far passare istanti preziosi e poter tirare un sospiro di sollievo. Quel "finalmente" pronto a sei colonne rimane incastrato nella rotativa, inasprendo il processo per il Latina, che solo una vittoria sostanzialmente meritata avrebbe potuto attenuare. Invece una prodezza irripetibile di Morbidelli, ad un minuto dallo scadere, annulla il gol di Cittadino e allunga a quattro la scorcertante serie di partite all'asciutto per l'ambizioso team di Parlato. A questo punto già in discussione alla vigilia della trasferta di Sassari. E a - 7 dall' Avellino, visto che il Latina è terz'ultimo in classifica.

Iadaresta in panca

Poca gente al Francioni. La Serie A e i risultati scadenti inducono il pubblico a starsene davanti il televisore. Allo stadio si respira aria tesa, tanto che l'undici titolare si riscalda nella metacampo verso gli spogliato per evitare contestazioni immediate. Si nota subito la variazione con cui Parlato cerca di dare alla squadra la sterzata necessaria: al capitano Iadaresta viene preferito Masini, piuttosto incisivo in queste gare in corso e premiato con una maglia dall'inizio. L' argentino è il terminale dell' attacco che propone esterni Casimirri e Atiagli. Manca Tiscione, nemmeno in panchina per la febbre. Il resto della formazione è un copia e incolla di Lanusei.

L'inizio ricorda il match con l'Atletico. Molta pressione, spinta sulle fasce e stavolta c'è comprensibilmente fame di vittoria. Il Latina ci prova anche da fuori, ma la situazione si sblocca su rigore sotto la mezz'ora. Se lo procura Masini servito da Cittadino (autore al 21' di un gran tiro sventato da Vitali). Casimirri punta la rete, trovando però la traversa. Un episodio che non spegne il Latina, ma ne spegne in parte l'ardore.

Illusione

Nella ripresa Parlato irrobustisce il reparto avanzato con l' ingresso di Iadaresta. Un tentativo  dalla distanza dell' ottimo Quagliata è il preludio al vantaggio di Cittadino, che al 19' in tuffo trasforma in oro il pallone gettato in area da De Martino. La gestione della gara non sembra un grosso problema, i pochi intimi allo stadio iniziano a pregustare i primi tre punti tutti insieme.. Fino a che il Flaminia, mai realmente in grado di proporsi pericolosamente, va alla conclusione due volte dopo il novantesimo. Nela seconda circostanza il sinistro di Morbidelli dal vertice trova il giro giusto e si infila in rete dopo avere battuto sul palo. È la classica notte fonda, alla quale le luci artificiali ben poco possono fare. Ufficiale, il Latina è in crisi. 

Tabellino

Latina (4-3-3): Bortolameotti; Tinti, Ranellucci, Dionisi, Quagliata; Alario (27'st Cittadino), Cittadino; Casimirri (30'st Galasso), Masini, Atiagli (4'st Iadaresta). A disp. Guddo, Manes, Pesce, Fontana, De Martino S., Costa. All. Parlato

FLAMINIA: Vitali, Gnignera, Carta, Mattia, Cangi, Modesti, Mastrantonio, Vittori, Polizzi (14'st Morbidelli), Lazzarini, Berni. A disp. Montesi, Staffa, Mignone, Tiozzo, Giovannetti, Genchi, Ferrara, Putrino. All. Schenardi

Arbitro: Catani di Fermo

Assistenti Mazzuoccolo e De Falco di Nola

Marcatori: 19'st Cittadino, 48'st Morbidelli

Note: Casimirri fallisce un rigore al 30'pt. Recupero 0'pt, 4'st.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atroce beffa per il Latina, il Flaminia pareggia in extremis(1-1). Pontini terz'ultimi

LatinaToday è in caricamento