Maratona di Latina, 22esima edizione verso il sold out: attesi oltre mille atleti alla partenza

La manifestazione sportiva domenica 1 dicembre. Si parte alle 9.30

Volge al termine il conto alla rovescia per la 22esima edizione della Maratona di Latina che si terrà domenica 1 dicembre. L’imponente macchina organizzativa allestita dal Comitato Territoriale Uisp ha pensato ad ogni particolare per la grande festa in nome dello sport. 

Ai canonici 42 chilometri e 195 metri della regina delle gare podistiche saranno abbinate una competitiva di km 10.300 e una stracittadina aperta a tutti, sulla distanza di due chilometri. A questa prenderanno parte le “Donne in Rosa” della Lilt, ormai presenza fissa dell’evento, insieme a diverse scuole. Le iscrizioni per la “passeggiata” potranno essere effettuate anche un’ora prima dello start, fissato per tutti alle 9,30 in piazza San Marco, mentre in queste ore si sta ultimando l’iter per le iscrizioni alle altre due gare: considerando le svariate adesioni dell’ultimo momento si va verso il sold out e sicuramente sarà superata la soglia dei mille partecipanti. 

Per quanto riguarda i riconoscimenti finali nella Maratona saranno premiati i primi cinque e le prime cinque della classifica generale, ma anche le prime sette e i primi sette di ogni categoria e le prime cinque società. Per la Competitiva previsti riconoscimenti per i primi tre e le prime tre nella classifica generale e nelle varie categorie. Saranno consegnati inoltre il premio speciale “Ciro Ciaramella” e il titolo di “Super Maratoneta” ad un componente del Club Supermarathon, presente con oltre cinquanta atleti provenienti da tutta Italia.    

Strade chiuse e divieti domenica 1 dicembre

Protagonisti alla partenza 

Oltre alla presenza confermata di Giorgio Calcaterra, campione del mondo nella 100 km di Ultramaratona, si annunciano per domenica dei singolari protagonisti dell’evento pontino. Ai nastri di partenza ci saranno ben quattro fratelli, un caso probabilmente unico nel suo genere: si chiamano Annunziata, Tommaso, Giovanni e Simone e appartengono alla società “Rifondazione Podistica”. Da citare anche la partecipazione di un atleta non vedente, Raffaele Panebianco, affiancato dalla guida Gerardo Rinaldi. 

I saluti alla vigilia 

“Siamo orgogliosi di ospitare nella nostra Città un appuntamento sportivo così affascinante come quello della Maratona - ha detto il sindaco di Latina Damiano Coletta -. A nome dell’Amministrazione comunale rivolgo dunque un caloroso saluto a tutti gli atleti che parteciperanno alla XXII edizione di questa importante manifestazione. Ogni anno tantissimi maratoneti raggiungono Latina e hanno l’occasione, con la competizione, di scoprire un territorio ricco di storia e di bellezze naturali. Così come tanti atleti si cimentano con le gare che fanno da corollario alla competizione principale. Lo spirito che contraddistingue questa corsa è davvero lo spunto ideale per promuovere momenti di aggregazione e di condivisione delle proprie passioni sportive. Ma un grazie sentito va a tutti gli organizzatori, ai promotori e al comitato territoriale. Grazie al loro impegno, la Maratona di Latina rappresenta oggi una realtà consolidata nel calendario degli eventi podistici nazionali. Sono convinto che anche la XXII edizione sarà una grandissima festa di sport e a tutti coloro che saranno protagonisti della Maratona di Latina auguro di cuore il mio più sincero in bocca al lupo”.

“La Maratona di Latina si caratterizza per il suo percorso pianeggiante che tocca le piazze della Fondazione quali piazza della Libertà e piazza San Marco, transita sul lungomare, nel Parco Nazionale del Circeo - Lago di Fogliano, Villa Fogliano per poi fare ritorno al Centro cittadino - spiega il presidente del Comitato Territoriale Uisp di Latina, Domenico Lattanzi -. Nata nel ‘98 in accordo con l’allora Sindaco Finestra e Assessore Cirilli, dopo l’esilio forzato a Sabaudia verso la quale resta un debito morale. Dal 2016 il Sindaco di Latina Damiano Coletta e l’allora Assessore allo Sport Antonella Di Muro ci hanno chiesto di tornare a “casa”, cosa che abbiamo fatto di buon grado. Un caro saluto di benvenuto nella Città di Latina a tutte e a tutti i partecipanti provenienti dall’intero territorio nazionale ed anche dall’estero e un ringraziamento al Comune di Latina, alle istituzioni, alle forze dell’ordine, alle associazioni, alla protezione civile e ai volontari che gratuitamente, come noi, lavorano per la migliore riuscita dell’evento. Citazione a parte meritano poi gli sponsor, come Sport85, Icar Renault, Mapei, Alvi e Biolatina: grazie al loro sostegno è stato possibile proporre un evento dalla portata simile”.

I tre percorsi 

Stracittadina: 2 chilometri: Piazza San Marco, Corso della Repubblica, Viale XXI aprile, Viale Medaglie d’oro, Piazzale della Libertà, Via Costa, Via Umberto, Viale Gramsci, Piazza San Marco. 

Competitiva: 10.300 km: Piazza San Marco, Corso della Repubblica, Via Marconi, Via Isonzo, Via Regione Veneto (andata e ritorno), Via Isonzo. Alla rotonda di via Isonzo cambia il percorso rispetto alla Maratona: Via Filippo Ferrazza, Via Gerardo Dottori, Via Tosi, Via San Marino, Via Campania, Via Toscana, Via Trentino, Via dell’Agora, Via Polusca, Via Isonzo, Via Marconi, Corso della Repubblica, Piazza San Marco

Maratona: 42,195 km: Piazza San Marco, Corso della Repubblica, Via Marconi, Via Isonzo, Via Regione Veneto (andata e ritorno), Via Isonzo, Strada Litoranea, Strada Casilina Sud, Strada Lungomare, Strada Colmata la Fossatella, Strada di Fogliano, Strada Litoranea, Strada Zi Maria, Strada della Segheria, Via Isonzo, Via Filippo Ferrazza, Via Gerardo Dottori, Via Tosi, Via San Marino, Via Campania, Via Toscana, Via Trentino, Via dell’Agora, Via Polusca, Via Isonzo, Via Marconi, Corso della Repubblica, Piazza San Marco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento