rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Pallavolo, Ninfa Latina a Trento: difficile trasferta contro i campioni d’Italia

Gli uomini di Camillo Placì impegnati domani pomeriggio alle 18 sul campo della Diatec Trentino, una gara difficile contro una delle squadre più quotate del campionato

Dopo Ravenna, Trento: prosegue la lunga trasferta della Ninfa Latina che, dopo la gara persa contro la Cmc Romagna mercoledì scorso, domani pomeriggio alle 18 è impegnata nella difficile sfida contro la Diatec Trentino.

"Ci teniamo a ringraziare la società Blu Volley per la grande disponibilità che ha dimostrato in questi giorni - ha dichiarato la società per bocca del ds Candido Grande che ringrazia la Calzedonia Verona -. A Verona ci hanno dato la possibilità di allenarci nelle migliori condizioni ed è giusto sottolineare questo tipo di collaborazioni".

Tornando alla partita, domani gli uomini di Camillo Placì sono impegnati sul campo dei Campioni d’Italia della Diatec Trentino nell’ottava giornata della SuperLega UnipolSai (diretta streaming alle 18 su www.top-volley.it).

GLI AVVERSARI DELLA NINFA LATINA - Gli scudettati hanno iniziato la stagione con le vittorie a Monza e con Padova in quattro set, la sconfitta a Perugia (3-1), le vittorie con Piacenza e a Ravenna in tre set e nel bigmatch con Modena (3-2), mercoledì è arrivata la sconfitta a Molfetta 3-0. Trento ha mantenuta l’ossatura della scorsa stagione ad iniziare dalla guida tecnica affidata a Radostin Stoytchev e all’ex Dario Simoni. Sono arrivati da Latina Simon van de Voorde e Tine Urnaut, Daniele Mazzone da Città di Castello, Georgi Bratoev dall’Orenburg (Rus) e l’azzurro Oleg Antonov dal Tours (Fra). Confermati gli azzurri Simone Giannelli, Filippo Lanza e Massimo Colaci, l’argentino Sebastian Solè, il bosniaco Mitar Djuric oltre a i giovani Gabriele Nelli, Tiziano Mazzone e Carlo De Angelis. Stoytchev mercoledì ha schierato Giannelli in palleggio e Djuric opposto, van de Voorde e Solè centrali, Lanza e Antonov di banda e Colaci libero.

IN CASA LATINA - Latina arriva da due tiebreak nelle ultime partite, due maratone in cui la squadra a tratti ha fatto vedere le sue grandi potenzialità. Camillo Placì ha sempre alternato tutti i suoi uomini ed è difficile pronosticare il sestetto che metterà in campo. Contro Ravenna ha schierato all’avvio Boninfante in regia e Hirsch opposto, Yosifov e Rossi centrali, Sket e Maruotti schiacciatori, Romiti libero, ma ha utilizzato nel corso della gara tutti gli uomini a disposizione.

I PRECEDENTI E GLI EX IN CAMPO - 30 i precedenti tra le due formazioni con un bilancio di 8 vinti da Latina e 22 persi. Nelle gare giocate in Trentino i padroni di casa si sono imposti 12 volte contro tre successi pontini. Quattro gli ex in campo: Simon van de Voorde e Tine Urnaut lo scorso anno a Latina, mentre Dario Simoni è stato vice allenatore e primo allenatore dal 2011 al 2014, Camillo Placì ha allenato le giovanili di Trento nella stagione 2004-05.

I COMMENTI

Roberto Romiti: “Sarà una partita difficile, in casa dei campioni d’Italia. Loro vengono da una sconfitta a Molfetta e cercheranno di riscattare il risultato davanti al loro pubblico. Noi non abbiamo nulla da perdere e vorremo anche noi rifarci della sconfitta di Ravenna”.
Candido Grande: “Affrontiamo una delle squadre più quotate del Campionato, un terreno difficile da espugnare. Ma mi aspetto una reazione della squadra dopo la brutta figura di Ravenna. Se perdiamo, ma giochiamo bene, ci sta, perché Trento è più forte. Noi dobbiamo dare il meglio che possiamo, per dimostrare che la sconfitta di mercoledì è stata solo un incidente di percorso”.
Mitar Djuric: “Contro Molfetta abbiamo preso un bello schiaffo; complimenti ai nostri avversari per come hanno saputo esprimersi, ma noi non possiamo essere quelli visti al PalaPoli e proveremo a dimostrarlo contro Latina al PalaTrento in un match che sarà sicuramente molto difficile. Ogni tanto un rovescio come quello subito in Puglia può fare anche bene, se sapremo rialzarci e riprendere a lavorare con continuità e dedizione in palestra: voglio pensare che sia così e lo dimostreremo dando tutto contro Ninfa”.
Radostin Stoytchev: “Dobbiamo cercare l’immediato riscatto dopo la sconfitta in Puglia e per farlo dovremo essere capaci di diminuire le imperfezioni e gli errori che il nostro gioco ha mostrato in quella circostanza. Riuscirci non sarà semplice perché ci troveremo di fronte un Latina che in trasferta ha già fatto soffrire Civitanova e che dalla sua presenta una formazione con tanti interessanti individualità. Boninfante è un palleggiatore molto esperto, Sket è un giocatore che sa pungere sia in attacco sia al servizio, Yosifov è un centrale molto forte a muro, che conosco bene, e poi ci sono due opposti come Pavlov e Hirsch che in questo ultimo periodo si sono alternati spesso in campo offrendo sempre un buon contributo. Servirà una prestazione di alto livello”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, Ninfa Latina a Trento: difficile trasferta contro i campioni d’Italia

LatinaToday è in caricamento