menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallavolo, playoff per il 5° posto: Top Volley ospita Piacenza per la gara2 dei quarti

Dopo la sconfitta nella prima partita della serie, Latina cerca il riscatto con la Lpr. Gara3 è in programma in Emilia domenica 9 aprile

Si gioca oggi alle 18 al PalaBianchini gara 2 dei quarti di finale dei Playoff Challenge UnipolSai (diretta www.sportube.tv) tra la Top Volley Latina e la Lpr Piacenza. 

Otto squadre si contendono, in cinque gare, l’accesso alle final four in programma il 22-23 aprile nell’ambito del trofeo che mette in palio un posto per le Coppe Europee. 

Latina ha perso gara 1 ed è costretta a riscattare la prova per allungare la serie. Gara3 è in programma in Emilia domenica 9 aprile, eventuale gara4 a Latina giovedì 13 aprile ed eventuale gara5 a Piacenza domenica 16 aprile.

I PRECEDENTI - Latina-Piacenza è stata la finale di questo torneo lo scorso anno, che ha aperto a Piacenza la strada nelle Coppa Cev eliminata nel derby con la Diatec Trentino ai quarti di finale. Parlando di precedenti, Piacenza-Latina del 6 novembre 2016 è stato l’esordio sulla panchina pontina di Daniele Bagnoli, entrambe le gare sono state vinte dalla Lpr 3-1 in casa e 2-3 al PalaBianchini come la prima sfida di questo torneo domenica a Piacenza al tiebreak. Un totale di 32 gare di cui 9 vinte dai pontini e 23 dagli emiliani, il bilancio a Piacenza è di 5-10.

IN CASA PIACENZA - La Lpr Piacenza ha chiuso la stagione regolare al sesto posto con 40 punti grazie a 15 vittorie e solo 11 sconfitte, oltre che in Cev è stata protagonista anche in Coppa Italia eliminando ai quarti Perugia. Nei playoff scudetto è stata eliminata da Perugia con un doppio 3-0. Il tecnico è Alberto Giuliani, che ha a disposizione un’ampia rosa. I palleggiatori sono Raydel Hierrezuelo e Francesco Cottarelli, opposti Fernando Hernandez e Georgios Tzioumakas; al centro Aimone Alletti, Luca Tencati, Gabriele Di Martino e l’ex Viktor Yosifov; di banda Leonel Marshall, Simone Parodi, Hristo Zlatanov, Treveor Clevenot, Samuele Papi; libero l’ex Loris Manià. Nella gara di domenica Giuliani ha schierato, Hierrezuelo al palleggio e Tzioumakas (sostituito da Hernandez) opposto, Di Martino e Alletti centrali, Marshall e Clevenot di banda, Manià libero utilizzando il giovane Cottarelli al servizio al posto di Di Martino (regola degli Under 23).

IN CASA LATINA  - Daniele Bagnoli nell’ultime gare ha alternato gli schiacciatori, ha iniziato con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto centrali, Ishikawa e Maruotti schiacciatori, Fanuli libero.

GLI EX IN CAMPO - Quattro gli ex in campo, da una parte Loris Manià (2014-15) e Viktor Yosifov (2015-16), dall’altra Alessandro Fei (2012-14) e Gabriele Maruotti (2012-13).

LE DICHIARAZIONI ALLA VIGILIA 

Gabriele Maruotti: “Sarà una partita difficile come ci aspettavamo in questa serie. Piacenza è una squadra complicata da affrontare, è stata costruita per raggiungere buoni risultati in Campionato, come del resto ha fatto tutta la stagione. Non sarà semplice, hanno ottimi giocatori, e domenica hanno dimostrato di poter fare la differenza anche in situazioni difficili. Noi scendiamo in campo per fare la nostra migliore partita, provare ad allungare la serie, è questo quello che vogliano e ciò che abbiamo già dimostrato di poter fare domenica”.

Luca Tencati: “Gara 1 è stata una partita particolare, arrivavamo da 10 giorni di solo allenamento e quindi all’inizio abbiamo dovuto fare i conti con la mancanza di ritmo di gioco. Dovevamo anche toglierci dalle spalle il peso delle delusioni arrivate dall’esclusione alle fasi finali dei Play Off Scudetto e della CEV Cup; una volta eliminati questi pensieri ci siamo sciolti e abbiamo iniziato a esprimere una buona pallavolo. A Latina non dovremo commettere l’errore di iniziare la gara con un ritmo di gioco lento e dovremo giocare concentrati in modo da poterci portare sul 2-0 nella serie”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento