Pallavolo, la Ninfa Latina in trasferta stasera contro Milano. Obbligatorio vincere

Gara importante in chiave playoff per i pontini stasera in campo alle 20.30 a Castellanza ospiti della Revivre Milano. Obbligatorio fare punti guardando anche agli altri due scontri diretti Ravenna-Piacenza e Molfetta-Monza

Archiviata la Coppa Italia con la vittoria di Modena in tre set su Trento, riprende la Superlega con un turno infrasettimanale.

Ninfa Latina è a Castellanza (VA) per la delicata trasferta contro Revivre Milano, per l’anticipo RaiSport1 di stasera, martedì, alle 20.30 valido per la 17ma giornata della SuperLega UnipolSai.

Obbligatorio vincere per i pontini: quelli in paio questa sera, infatti, sono punti importante in chiave play off dal momento che il calendario questa giornata offre anche gli altri due scontri diretti: Ravenna-Piacenza e Molfetta-Monza. All’andata terminò con un tiebreak vinto dai pontini.

GLI AVVERSARI DI LATINA - La Revivre ha cambiato molto rispetto allo scorso anno che era matricola in Superlega. Ad iniziare dalla guida tecnica che è stata affidata a Luca Monti e che ha come vice l’olandese Hendrik Jan Held, autore di sfide memorabili tra gli azzurri e gli arancioni. Al palleggio Dante Boninfante, che ha iniziato la stagione proprio a Latina, insieme al giovane Sbertoli (classe '98), opposto il bulgaro Danail Milushev, al centro Simone Alletti, Matteo Burgsthaler e Giorgio De Togni, schiacciatori il brasiliano Renato, il ceko Kamil Baranek e l’ex Todor Skrimov, libero Federico Tosi. Milano viene dalla vittoria nel derby lombardo con la Gi Group Monza, la seconda in questa stagione dopo il successo nell’ultima giornata del girone di andata sul campo di Ravenna al tiebreak. Cerca quindi la prima vittoria casalinga. A Monza, Monti ha schierato Boninfante al palleggio e Milushev opposto, Burgsthaler e De Togni centrali, Renato e Skrimov schiacciatori, Tosi libero, e inserito dal secondo set Sbertoli.

IN CASA LATINA - Ninfa Latina torna in campo dopo la sfida con i “cannibali” di Modena, che per ora hanno alzato due trofei su due disputati, con la consapevolezza di aver giocato alla pari con una delle formazioni più forti al mondo. Ma questo non basta per esprimersi al meglio su tutti i campi. Nel girone di ritorno i pontini hanno vinto tre gare su cinque che gli ha permesso di staccare di quattro lunghezze la zona calda e affollata della classifica. Contro Modena Placì ha schierato Sottile in regia e Pavlov opposto, Yosifov e Rossi (Mattei) al centro, Maruotti e Sket schiacciatori, Romiti libero.

I PRECEDENTI E GLI EX IN CAMPO - Solo tre precedenti tra i due club e tutti vinti da Latina: lo scorso anno un doppio 3-0, quest’anno 3-2 al PalaBianchini. Tre gli ex della gara: Todor Skrimov dal 2013 al 2015 a Latina, con lo scambio di inizio dicembre tra Dante Boninfante e Daniele Sottile.

I COMMENTI

Andrea Mattei: “Sarà una gara sicuramente molto combattuta anche perché loro vengono da una bella vittoria nel derby a Monza. Affrontiamo questa trasferta con l’obiettivo di riportare a casa dei punti. Ce la giocheremo sicuramente al meglio delle nostre capacità”. 
Nikolay Pavlov: “Mi sento bene, ho ricominciato a giocare e questa è la cosa più importante. Nella pallavolo italiana c’è più tecnica rispetto al campionato russo, dove gli atleti sono più fisici e giocano più di potenza. Sono ottimista”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento