Martedì, 26 Ottobre 2021
Incidenti stradali

Ragazzino travolto e ucciso sulla Litoranea, l'investitore davanti al gip

Un cittadino indiano accusato di omicidio colposo per la morte di un 14enne campione di atletica russo

Ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato Lal Tarsen, il cittadino indiano che il 14 maggio 2015 aveva travolto ed ucciso un 14enne che in bicicletta percorreva la via Litoranea nei pressi di Fogliano.

L’uomo, difeso dagli avvocati Francesco Pietricola e Pietro De Angelis, è comparso ieri mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare Gaetano Negro per rispondere di omicidio colposo in riferimento alla morte di Matvey Dubovikov, 14enne di origine russa e residente con la famiglia presso il complesso di villa Fogliano essendo il compagno della madre un dipendente del Corpo Forestale. Matvey sulla sua bicicletta stava andando a trovare alcuni conoscenti percorrendo la Litoranea quando a Borgo Grappa  una Nissan Micra con a bordo alcuni indiano lo aveva urtato facendolo cadere a terra: purtroppo i soccorsi erano stati inutili e il 14enne, che era un piccolo campione di atletica, era deceduto. A risponderne Lal Tarsen, 62 anni, che era alla guida della vettura.

Il giudice dopo avere accolto la richiesta di rito abbreviato ha rinviato all’udienza del 24 gennaio prossimo per la discussione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino travolto e ucciso sulla Litoranea, l'investitore davanti al gip

LatinaToday è in caricamento