rotate-mobile
L'evento

La Camera di commercio al Salone nautico di Genova tracciando la rotta per la transizione ecologica

In occasione dell'evento è stato anticipato il X Rapporto Nazionale sull'Economia del Mare

La Camera di Commercio di Frosinone e Latina e l'Azienda speciale Informare al Salone Nautico di Venezia per la terza edizione dell'evento fieristico internazionale dedicato alla nautica. Il presidente della Camera di Commercio e di Assonautica Giovanni Acampora e il consigliere delegato all'Economia del Mare di Informare Antonello Testa sono ospiti in Arsenale, simbolo del secolare dominio militare della Repubblica Serenissima e cuore pulsante della sua industria navale.

Nella mattinata di ieri, 3 giugno, Acampora è intervenuto per i saluti introduttivi al convegno "Verso la transizione ecologica", alla presenza del presidente di Assonautica Venezia Marino Masiero; dell'assessore all'Ambiente del Comune di Venezia Massimiliano De Martin, del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e del sottosegretario alle Olimpiadi 2026 Antonio Rossi. A loro il presidente Acampora ha rivolto l'invito a prendere parte al 1° Summit Blue Forum Italia Network in programma a Gaeta i prossimi 17 e 18 giugno. Nel pomeriggio poi Acampora e Testa hanno preso parte al Convegno di Assonautica Italiana,"Economia del mare: presentazione in pillole del X Rapporto Nazionale".  "Aver scelto di far divenire Venezia 'la più antica città del futuro' è un ossimoro che rappresenta una città consapevole delle responsabilità di un passato illustre del quale è stata protagonista. Una città che, con la stessa determinazione, intende interpretare il futuro dell?innovazione, della transizione energetica e della sostenibilità. - Ha affermato il presidente della Camera di Commercio - Temi questi che sono assolutamente prioritari per l?Economia del mare che è al centro del dibattito dell?Unione Europea. L'Ue ne ha riconosciuto ampiamente il ruolo strategico e ha definito la propria strategia per un?"Economia Blu Sostenibile?; nella convinzione che tutela dell?ambiente e economia non siano in contrapposizione ma rappresentino il connubio indispensabile per la crescita. L?economia del mare è al centro dell?azione del sistema camerale con un impegno che da dieci anni la Camera di Commercio di Frosinone Latina porta avanti sui temi della blue economy con il Rapporto sull?Economia del mare. A tal proposito - ha aggiunto - l?edizione di quest?anno del Rapporto sarà presentata i prossimi 17 e 18 giugno durante il 1° Summit Blue Forum Italia Network che la nostra Camera di Commercio ha organizzato con l?Azienda Speciale Informare nel Golfo di Gaeta. Una due giorni nata con l?obiettivo di favorire la creazione di un Network Italia, una rete moltiplicatrice degli utenti del mare, che accompagni la Transizione ecologica e digitale dell?Economia del Mare e che si ponga in interconnessione con il futuro Blue Forum Europeo e Mediterraneo. Di fronte alle isole di Ventotene e Santo Stefano, culla dell?Europa Unita, si riuniranno gli esponenti del Governo, i principali soggetti istituzionali e associativi nazionali ed europei, le autorità militari, le imprese e importanti realtà operanti in tutti i settori del Sistema Mare. Metteremo al centro del confronto le nuove occasioni di sviluppo economico e occupazionale del Pnrr per il mare e le sfide della transizione dalla 'Crescita blu' a una 'Economia del Mare sostenibile'. Saremo pronti ad orientare le nostre vele, consapevoli che il vento è già cambiato e che sarà possibile navigare solo se, insieme, saremo capaci di mettere insieme un buon equipaggio".

"Oggi, nella splendida cornice del Salone Nautico di Venezia, abbiamo anticipato in pillole il Rapporto nazionale sull'Economia del Mare - ha spiegato il Consigliere delegato di Informare, Antonello Testa - Un documento che negli anni si è accreditato come il punto di riferimento di istituzioni, associazioni e imprese per la definizione di vision e politiche di sviluppo del settore. Come Camera di Commercio abbiamo sempre fortemente creduto che l?Economia del Mare dovesse occupare un posto di rilievo all?interno delle politiche nazionali ed europee. E' proprio l?Europa che ci chiede sempre maggiore impegno verso la transizione ecologica e digitale del mare. Anche in questo decimo Rapporto - ha proseguito Testa - le strategie di osservazione ci hanno portato ad allargare lo sguardo verso il potenziale economico da attribuire al mare, applicando il concetto di prossimità Eurostat e rilevando il valore economico delle zone costiere e cioè dei comuni che hanno almeno il 50% della loro superficie entro una distanza di 10 Km dal mare. Si tratta di una prima importante innovazione metodologica che ridefinisce e allarga i confini di intervento. Altra novità è legata alla sostenibilità ambientale: abbiamo introdotto un?analisi dei dati partendo dagli investimenti delle imprese. Ma forse l?aspetto più importante da prendere in considerazione è la forza moltiplicatrice dell'Economia del Mare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Camera di commercio al Salone nautico di Genova tracciando la rotta per la transizione ecologica

LatinaToday è in caricamento