Economia

Ricchezze ed eccellenze pontine all’Expo 2015, riunione a Cisterna

Incontro a Cisterna con i 7 partner istituzionali sul progetto "Ninfa, i Caetani, il Cavata ed il Foro Appio: il cammino dell'acqua dalla collina al mare" vincitore del bando della Regione Lazio

Si è tenuta questa mattina presso la sala giunta del palazzo comunale di Cisterna la riunione operativa sul “Ninfa, i Caetani, il Cavata ed il Foro Appio: il cammino dell’acqua dalla collina al mare”.

Riunione a cui hanno partecipato i rappresentanti di tutti i 7 partner istituzionali che fanno parte del raggruppamento vincitore del bando della Regione Lazio per la “promozione di itinerari, cibo e cultura”, vale a dire i delegati delle amministrazioni comunali di Aprilia, Cori, Sermoneta, Norma, Bassiano e Rocca Massima.

Presenti anche i rappresentanti della Camera di Commercio di Latina e della Fondazione “Roffredo Caetani”, anche loro partner di questo importante progetto che promuoverà le ricchezze storico – turistiche e culinarie della provincia di Latina anche presso i padiglioni dell’Expo 2015.

Finanziato dalla Regione Lazio, il progetto prevede un intenso programma di appuntamenti caratteristici che tra maggio ed ottobre prossimi si terranno presso i cinque Comuni coinvolti.

“Nella riunione di questa mattina – spiega Marco Muzzupappa, vicensindaco di Cisterna, comune capofila del progetto – è stato definito il programma degli appuntamenti che avremo modo di presentare nel dettaglio in seguito. Cisterna è capofila di un progetto che promuove le bellezze del nostro territorio davanti ad una platea internazionale come quella dell’Expo e questo rappresenta per noi, come per gli altri Comuni coinvolti, un’opportunità unica che vogliamo sfruttare al meglio. Inoltre, l’intesa che sta nascendo in questa occasione tra i partner del progetto, può essere la base di partenza per future collaborazioni sempre incentrate sulla valorizzazione e sulla messa a sistema delle risorse territoriali e culturali a nostra disposizione”.

CORI - Tra le iniziative promozionali incentrate sullo sviluppo turistico come volano dell’economia locale, inserite nel “Cartellone Latina per l’Expo 2015”, la città di Cori farà leva su alcune delle sue tipicità. A Milano, dal 1° Maggio al 31 Ottobre, davanti ad oltre 130 Paesi e circa 20 milioni di visitatori, a rappresentare il Lazio nei suoi stand all’interno del Padiglione Italia ci sarà sicuramente il vino doc di Cori e il prosciutto cotto al vino di Cori, eletti tra “Le 100 eccellenze del Lazio”.

Nella “Strada del Vino, dell’Olio e dei Sapori della Provincia di Latina”, ove sono presenti tre aziende coresi produttrici di vino ed olio (Cincinnato, Marco Carpineti e Pietra Pinta), come spiegano dall’amministrazione di Cori, “la vini-olivicoltura corese sarà parte integrante di una rete integrata di itinerari storico-culturali, religiosi, artistici, archeologici e paesaggistici, che solo tra Cori e Giulianello include mura poligonali, templi, chiese, palazzi baronali e monumenti naturalistici. Il folklore e la tradizione popolare, infine, saranno rappresentati dal Carosello Storico dei Rioni di Cori”.

“L’Expo è una grande opportunità per la città di Cori – spiega il Delegato alla Promozione del Territorio Paolo Centra – partecipare a questa prestigiosa vetrina universale è per noi motivo di orgoglio, ma soprattutto un momento per rilanciare a livello internazionale l’immagine del nostro paese, ricco di storia, risorse e potenzialità. Una proiezione planetaria che potrebbe avere anche importanti ricadute economiche sul territorio.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricchezze ed eccellenze pontine all’Expo 2015, riunione a Cisterna

LatinaToday è in caricamento