rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Economia

Poste Italiane e l'efficientamento energetico: progetti e risultati raggiunti a Latina e provincia

Il punto della situazione in occasione della Giornata internazionale del risparmio energetico

Poste Italiane, in linea con i principi generali che definiscono uno sviluppo compatibile con la salvaguardia dell'ambiente, conferma la sua politica di sostenibilità ambientale finalizzata a promuovere iniziative e cultura a tutela della salvaguardia dell’ambiente e si impegna a raggiungere l’obiettivo di diventare un’azienda a zero emissioni nette entro il 2030. E anche in provincia di Latina, l’azienda continua a implementare una serie di progetti di efficientamento energetico che già hanno prodotto degli ottimi risultati. 

Da questo punto di vista un bilancio è stato fatto in occasione della Giornata internazionale del risparmio energetico celebrata il 18 febbraio. 

Si parte dal rinnovo della flotta aziendale, attraverso la sostituzione del parco veicoli esistente con mezzi “green”, soprattutto per il recapito di pacchi e corrispondenza, che è uno degli impegni più sfidanti che consentiranno all’Azienda di raggiungere entro il 2030 l’obiettivo di “zero emissioni nette di anidride carbonica”. Negli 8 Centri di Distribuzione e presidi provinciali, la flotta aziendale “green” utilizzata ogni giorno dai portalettere per la consegna di corrispondenza e pacchi raggiunge 87 mezzi; nel dettaglio si parla di 37 auto Hybrid, 12 quadricicli elettrici, 4 tricicli basso emissivi e 34 veicoli alimentati a gasolio e GPL.

Una delle iniziative in corso di attuazione è il “Progetto Led”, che prevede la sostituzione dei corpi illuminanti con lampade fluorescenti con tecnologia led, allo scopo di favorire l’abbattimento (circa il 50%) dei consumi di energia elettrica e il risparmio dei costi di manutenzione legati alla maggior durata in ore dei corpi illuminanti. Negli ultimi due anni sono state 11 le sedi nel pontino interessate dal programma e tale iniziativa ha prodotto regionalmente un risparmio annuale di circa 45mila kWh e una riduzione di 39 tonnellate delle emissioni di anidride carbonica.

Anche l’installazione degli impianti fotovoltaici è uno dei progetti che è stato avviato da Poste Italiane in alcune regioni del Centro Italia, compreso la provincia pontina dove sono stati realizzati degli impianti già operativi presso gli uffici postali di Fondi e Terracina.

Nelle sedi di Poste Italiane, poi, sono previsti anche interventi di sostituzione di generatori di calore alimentati a combustibile fossile (gas o gasolio) con sistemi a Pompa di calore elettrica e altre iniziative finalizzate a ridurre notevolmente l’impatto ambientale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Italiane e l'efficientamento energetico: progetti e risultati raggiunti a Latina e provincia

LatinaToday è in caricamento