rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Economia Spigno Saturnia

Spigno Saturnia, mobilitazione generale contro la chiusura dello sportello di Bper Banca

La decisione del gruppo contestata da Spi Cgil, Consiglio comunale e presidente della Provincia. "Sarebbe un grave danno per la comunità"

Spigno Saturnia rischia di rimanere senza lo sportello bancario di Bper Banca del quale è stata preannunciata la chiusura. La notizia ha dato vita ad una mobilitazione generale.

Il Consiglio comunale qualche giorno fa ha approvato all’unanimità una delibera che esprime la totale contrarietà a questa azione che penalizzerebbe i cittadini del piccolo Comune e il presidente della Provincia Gerardo Stefanelli, sollecitato dal sindaco Salvatore Vento, ha annunciato l’invio di una sua nota ai vertici del gruppo bancario, nello specifico al Consiglio di amministrazione del gruppo con la quale chiede a Bper di fare un passo indietro rispetto a questa decisione che, se portata fino in fondo, penalizzerà l’intera comunità di Spigno Saturnia dove il gruppo bancario conta 1500 correntisti. Il territorio – scrive Stefanelli - con la chiusura dello sportello, verrebbe privato di un importante servizio sia ai cittadini che alle imprese non soltanto del Comune interessato ma anche di alcuni di quelli limitrofi”.

L’ultimo intervento in ordine di tempo è dei pensionati aderenti al sindacato Spi Cgil sud pontino i quali chiedono all’istituto bancario di riconsiderare il piano della chiusura ed annunciano l'adesione ad eventuali mobilitazioni contro i disservizi annunciati. “E’ inconcepibile – sottolinea il segretario Salvatore Pulvirenti - specie in un momento di crisi come quello attuale indebolire ulteriormente il sistema dei servizi, con ricadute sociali che vanno a scapito, soprattutto degli anziani e dei meno abbienti. È impensabile che pensionati che vivono in Spigno Saturnia, nelle frazioni e nei piccoli centri, spesso senza il supporto di familiari debbano recarsi a decine di chilometri per svolgere normali operazioni e servizi, è irresponsabile – conclude -indebolire un servizio in una realtà come quella di Spigno Saturnia di artigiani e piccole industrie che fanno largo uso dell’unico sportello bancario”. Spi Cgil Sud Pontino chiede quindi di rivedere completamente il piano della chiusura di Biper Banca e di confrontarsi con le parti sociali che rappresentano il mondo del lavoro e dei pensionati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spigno Saturnia, mobilitazione generale contro la chiusura dello sportello di Bper Banca

LatinaToday è in caricamento