Cisterna, l’attore Marco Bonini torna in città per presentare il suo romanzo d'esordio

Successo per l’incontro, evento collaterale del Cisterna Film Festival. L’attore, sceneggiatore e ora anche scrittore romano ha parlato del suo libro "Se ami qualcuno dillo”

Importante appuntamento lo scorso sabato 6 aprile a Cisterna per il ritorno in città di Marco Bonini, attore, sceneggiatore e ora anche scrittore con il suo romanzo d’esordio edito Longanesi “Se ami qualcuno dillo”.

Ed è stato un grande successo di pubblico accorso per ascoltare e incontrare l’attore romano conosciuto per diverse fiction e lungometraggi, l’incontro per la presentazione del libro organizzato dall’associazione MOBilitazioni Artistiche e da Voland Libreria come evento collaterale del Cisterna Film Festival e moderato da Luciana Mattei dell’associazione culturale Magma di Latina.  Ad aprire le danze sono stati però il direttore artistico del festival Cristian Scardigno e Marianna Cozzuto di Mobilitazioni Artistiche: i due hanno confermato ufficialmente le date delle quattro serate della kermesse (18-21 luglio 2019), e anticipato alcune news sulla nuova edizione del festival internazionale del cortometraggio, che vedrà riconfermate tutte le sezioni e l’impianto dello scorso anno, con un particolare focus rivolto all’Oriente.

La storia di “Se ami qualcuno dillo” è ambientata a Roma negli anni Ottanta. Marco, dieci anni, è innamorato di Daniela in modo non corrisposto, e il suo stare male per questo amore giovanile rende sgomento il padre, Sergio: il suo figlio maggiore non può rimbambirsi dietro a una femmina. E così vent’anni dopo ritroviamo Marco ormai adulto, attore, che non si innamora da tempo. Poi l’improvviso infarto e conseguente coma del padre: ma quella che sembra essere la fine nient’altro è che l’inizio delle loro nuove vite. Perché Sergio, col risveglio, è un uomo nuovo, che finalmente sa essere felice, dimostrarlo e sa insegnarlo agli altri, in barba alla legge del maschio che prima tanto sosteneva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il romanzo indaga il rapporto tra un padre e suo figlio, che cambia con la malattia del primo, ma soprattutto studia non solo l’essere “maschio” in relazione alla società in cui viviamo, ma anche, in modo più umano e profondo, a come ci si sente uomini. Durante il pomeriggio Marco Bonini si è aperto ad approfondimenti e aneddoti, raccontando ai presenti le sfaccettature dei personaggi, senza tirarsi indietro al consueto firmacopie, il tutto intervallato da letture di alcuni passi del libro ad opera delle attrici di MOBilitazioni Artistiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento