Inaugurata allo Spazio COMEL la retrospettiva dedicata a Pietro Consagra

La mostra “Materia Trasparente Sculture Grafiche Disegni” resterà in esposizione fino al 28 dicembre. Saranno anche organizzate anche alcune visite guidate per le scuole

Materia Trasparente Sculture Grafiche Disegni”: è stata inaugurata il 2 dicembre allo Spazio COMEL Arte Contemporanea la retrospettiva dedicata a Pietro Consagra, uno tra i maggiori astrattisti del ‘900.

Un pomeriggio dedicato all’arte durante il quale il pubblico ha potuto ammirare sculture, opere grafiche e disegni che lo scultore siciliano ha realizzato tra il 1958 e il 2003; pezzi di gran pregio concessi dal professor Giuseppe Appella, dall’artista Valeria Gramiccia, che è stata collaboratrice di Consagra, e dallo stesso Archivio Consagra di Milano.

L’esposizione propone ben 31 opere, tra le quali alcuni pezzi rari come il Ferro Trasparente Turchese II e la Doppia Bifrontale, opera in alluminio che riproduce in dimensioni ridotte la scultura in ferro situata a Strasburgo davanti al Parlamento Europeo.

Nella giornata di sabato, alla presenza del curatore scientifico Giorgio Agnisola e dei promotori Antonio Fontana e Maria Gabriella e Adriano Mazzola, di fronte a un pubblico di appassionati, è stata presentata la mostra con una introduzione alla vita e alle opere di Pietro Consagra: un vero e proprio tuffo nella storia e nella cronaca dal dopoguerra ai giorni nostri.

Un grande impegno organizzativo ed economico per uno spazio espositivo privato, che tra mille difficoltà torna ad ospitare un maestro del ‘900 in una esposizione ad ingresso libero. Durante la retrospettiva, che sarà aperta al pubblico fino al 28 dicembre, saranno organizzate alcune visite guidate per le scolaresche di Latina, e un incontro informale, in programma per giovedì 14 dicembre: “L’arte contemporanea attraverso l’oro e l’argento. Pietro Consagra un protagonista”: Giorgio Agnisola critico d’arte e scrittore, Docente di arte sacra presso la Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale, Antonio Fontana, maestro orafo, affiancati da Aldo Vitali, maestro argentiere, e Vincenzo Scozzarella, direttore del Museo di Valvisciolo, parleranno dell’arte del ‘900 attraverso la lavorazione degli ori e argenti d’artista, attività nella quale si è cimentato anche Pietro Consagra con ottimi risultati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento