rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cultura

C’è un po’ di talento pontino nel nuovo video dei Planet Funk

Girato negli studi della Latina Film Commission, il video The World’s End ha visto la partecipazione di diverse maestranze pontine

Grandi sono il talento e le capacità per svolgere quelle attività creative, spesso invisibili ma indispensabili nell’industria del cinema, della musica e dello spettacolo in generale.

La provincia pontina è piena di questi talenti che spesso lavorano in produzioni internazionali, molte volte diventando più celebri all’estero che in Italia, come è capitato recentemente a Enrico De Divitiis, capo elettricista, Maurizio Carraro scenografo, Marina Mangiapelo costumista e Marco Zarotti dell’Antares Film per il service che hanno lavorato alla realizzazione del video del nuovo singolo dei Planet Funk “The World’s End”.

Foto Video Planet Funk-2

I Planet Funk, come molti sapranno, sono esponenti di un certo synth pop, con venature rock e dance di cui forse i Depeche Mode sono i maggiori esponenti, ma che si è espresso in varie direzioni che comprendono artisti come David Bowie, Ultravox, Human League e Gary Numan, solo per citarne alcuni.

Un genere di ampio respiro che ha fatto il giro del mondo e che in Italia nella sua versione più dance ha probabilmente visto eccellere proprio i Planet Funk, attivi dal 1999 quando i due tastieristi Marco Baroni e Alex Neri, il Sergio Della Monica (scomparso prematuramente nel 2018) e il chitarrista Domenico Canu hanno avviato questo fortunatissimo progetto.

Il singolo “The World’s End” anticipa il ritorno dei Planet Funk con l’uscita del nuovo album, per la Just Entertainment di Sergio Cerruti, prevista per la prossima primavera-estate. Un album che proporrà i lavori realizzati negli ultimi anni attraverso nuovi arrangiamenti e sonorità più contemporanee dall’attuale line-up: Marco Baroni, Alex Neri, Domenico Canu e Alex Ulhmann (voce per il singolo e dal 2019 direttore musicale di The Voice of Italy).

Il video è realizzato dalla Bad Boss Film di Francesco Stoia e Valeria Cavaliere per la regia di Guido Pappadà, ha visto infatti la collaborazione della Latina Film Commission.

Ed è proprio la Latina Film Commission, nella persona di Rino Piccolo, che ha seguito i vari aspetti esecutivi della produzione affiancando Stoia. Un successo che si somma agli altri traguardi raggiunti negli anni, basti pensare che solo nel 2022 la Fondazione ha seguito la lavorazione di quasi 10 videoclip a Latina, gli studi dell’Expo Latina (Ex Rossi Sud) come alternativa ai grandi stabilimenti romani.

Collaborare alla realizzazione del video dei Planet Funk è stato per noi tutti un’avventura incredibile e arricchente sotto ogni punto di vista – commenta Rino Piccolo – e siamo stati davvero felici di aver supportato un gruppo musicale che da oltre vent’anni dona al mercato discografico hit di grande successo, raggiungendo le vette delle classifiche di tutto il mondo. La Latina Film Commission è anche questo: condivisione e partecipazione!”.

Dunque prosegue il lavoro di promozione del territorio e dei suoi talenti della Latina Film Commission fornendo servizi e supporto in vari ambiti alle produzioni che arrivano in terra pontina portando lavoro e visibilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C’è un po’ di talento pontino nel nuovo video dei Planet Funk

LatinaToday è in caricamento