rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Primi colloqui con il centrodestra all'insegna della "pacificazione", Coletta: "Partiamo dai punti programmatici"

Il sindaco Coletta ha incontrato oggi il candidato Vincenzo Zaccheo e i rappresentanti dei partiti della coalizione

Come annunciato nei giorni scorsi sono ufficialmente partiti i colloqui del sindaco Damiano Coletta con le forze politiche che compongono il Consiglio comunale. Il primo cittadino ha incontrato separatamente la candidata sindaco, e ora consigliera comunale, Annalisa Muzio insieme a una delegazione di Fare Latina. Poi è stata la volta dei partiti di centrodestra e del candidato Vincenzo Zaccheo, che hanno voluto essere presenti come coalizione dopo aver conquistato la maggioranza dei seggi nell'assise comunale. Hanno partecipato il senatore di FdI Nicola Calandrini e il coordinatore comunale Enrico Tiero, il capogruppo della Lega in Regione Angelo Tripodi, il coordinatore di Forza Italia Alessandro Calvi.

Il sindaco Coletta a colloquio con la coalizione di centrodestra - Il video

"Le elezioni hanno decretato che sia io alla guida della città - ha spiegato il sindaco - ma compatibilmente con il verdetto che ha riguardato al primo turno le liste, ho fatto appello al senso di responsabilità di tutte le forze politiche perché in questo momento la città vuole delle risposte. Dopo la pandemia stiamo entrando in una fase di sviluppo. Ora quindi è necessario garantire governabilità per far partire subito la macchina amministrativa. Ho proposto quindi un'agenda di punti su cui convergere e su cui fare sinergia, che oggi ho elencato per grandi linee e che nei prossimi giorni andremo a definire". Prime prove di dialogo dunque, per smussare asperità e divergenze e gettare le basi per aprire nel capoluogo una nuova stagione.

Con l'incontro di oggi il primo cittadino ha voluto dare anche un segnale di distenzione e "pacificazione" rispetto a una campagna elettorale senza esclusione di colpi. "Finita la partita e il gioco duro - ha commentato - deve finire anche l'antagonismo. Siamo tutti a disposizione della città e abbiamo una grande responsabilità. Quello che ho proposto è un tavolo per la città, partendo da un metodo di lavoro e da un'agenda programmatica. Abbiamo la necessità di intercettare risorse sulla base dei progetti. E la politica deve trovare una sinergia".

La posizione del centrodestra: "Ragioneremo sulla road map che ci indicherà il sindaco"

Il metodo parte dunque proprio dai punti e alcuni di questi sono prioritari, come il distretto della salute, le risorse del Pnrr per gli ospedali e le case di comunità, i 27 milioni di euro per la riqualificazione delle Vele in Q4, la valorizzazione del turismo, la chiusura del ciclo dei rifiuti. L'aggiornamento con il centrodestra è fra 48-72 ore. "Ho proposto di elencare i punti - ha precisato Coletta - e di indicarmi nomi di figure tecniche di competenza, perché questa è un'occasione per tutti in cui Latina può presentarsi anche come un laboratorio e un modello, mettendo a disposizione della città le migliori competenze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primi colloqui con il centrodestra all'insegna della "pacificazione", Coletta: "Partiamo dai punti programmatici"

LatinaToday è in caricamento