rotate-mobile
Politica

Presidio polfer alla stazione di Latina Scalo, attivato il Ministero dell’Interno

Il punto sul progetto del capogruppo della Lega Valletta: “Un’azione necessaria per assicurare sicurezza e serenità ai circa 15mila pendolari che quotidianamente transitano presso il nostro scalo ferroviario"

Un presidio della polizia ferroviaria alla stazione di Latina Scalo: questo il progetto su cui sta lavorando la maggioranza che, attraverso la Lega, ha attivato la filiera di governo, arrivando fino al Ministero dell’Interno. 

A fare il punto è stato il consigliere comunale e capogruppo del partito d Matteo Salvini, Vincenzo Valletta. “Come anticipato in occasione del Consiglio comunale dello scorso 28 dicembre, come gruppo consiliare Lega Salvini Premier abbiamo attivato la filiera istituzionale per richiedere al Ministro Piantedosi e al sottosegretario Molteni l’istituzione di un presidio della polizia ferroviaria presso la stazione di Latina Scalo. Riteniamo sia un’azione necessaria per assicurare sicurezza e serenità ai circa 15mila pendolari che quotidianamente transitano presso il nostro scalo ferroviario, uno snodo importante che funge da interconnessione tra due regioni, la Campania e il Lazio, e tra due delle città più grandi d’Italia, come Napoli e Roma”. 

“Il presidio della polizia, inoltre, vuole rappresentare un segnale forte per cittadini e turisti a tutela della loro incolumità nonché uno strumento di contrasto e prevenzione di degrado sociale e microcriminalità. Tale richiesta, che stiamo portando avanti come Lega - spiega ancora Valletta -, si inserisce a pieno titolo nella più ampia programmazione in tema di sicurezza e promozione della legalità portata avanti dall’amministrazione comunale, che interesserà il centro città quanto i borghi e le periferie e che vedrà i suoi primi frutti già a partire da questo nuovo anno, anche grazie alle somme stanziate nel bilancio di previsione che abbiamo approvato entro il 31 dicembre. Il territorio comunale di Latina ha necessità di un maggior controllo e in particolar modo di segnali forti contro la malavita locale e tutte le ingerenze della criminalità che da sempre ha interessi importanti nella nostra città e provincia. Le forze dell’ordine, la Questura e la Prefettura, svolgono un ruolo egregio sul territorio e riescono ad assicurare sempre la loro presenza, ma Latina, come seconda città del Lazio, ha assoluto bisogno di un incremento in fatto di risorse umane e materiali” ha poi concluso il capogruppo della Lega.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio polfer alla stazione di Latina Scalo, attivato il Ministero dell’Interno

LatinaToday è in caricamento