rotate-mobile
Rifiuti

L'ultimatum di Rocca: "I siti per le discariche entro l'estate. O deciderà la Regione"

L'unico impianto di smaltimento attualmente funzionante è quello di Viterbo. Il governatore del Lazio chiede di accelerare sulla decisione anche in provincia di Latina

Entro l'inizio dell'estate i nuovi siti di discarica delle province del Lazio, altrimenti deciderà la Regione. Lo ha detto a chiare lettere il presidente Francesco Rocca a margine della visita alla cartiera Reno De Medici. Entro questo termine dunque le province di Roma, Latina, Frosinone e Rieti dovranno dunque decidere il sito per la gestione dei rifiuti. Al momento infatti, e ormai da diversi mesi, l'unico impianto di smaltimento funzionante nel Lazio è quello di Viterbo. 

"Voglio avere i siti prima dell'estate - ha annunciato Rocca - Non intendo lasciare il disastro che ho trovato: in 10 anni la precedente amministrazione non ha trovato una soluzione e si è fatta commissariare per dare una risposta. Io non mi farò umiliare, perché aprire i siti è un tema di dignità di questa Regione". In questo momento "tutta la regione conferisce nella discarica di Viterbo e non è giusto per i cittadini viterbesi. Peraltro continuando così la capienza di quel sito si assottiglia e quella provincia sarebbe costretta a cercare altri siti. Latina, Roma, Frosinone e Rieti devono avere i loro siti senza conferire altrove. Questo per me non è un aspetto negoziabile - ha aggiunto il presidente - In un dialogo sereno, trasparente e rispettoso dell'ambiente dobbiamo individuare i siti più adatti, ma il concetto 'Non nel mio giardino' con me non passa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimatum di Rocca: "I siti per le discariche entro l'estate. O deciderà la Regione"

LatinaToday è in caricamento