rotate-mobile
Rifiuti

Abc, l’assessora Nasti: “Le verifiche sono un atto di responsabilità nei confronti dei cittadini”

L’assessora alle Partecipate del Comune di Latina interviene nuovamente sul tema della “'due diligence” sull’azienda speciale dopo le polemiche sollevate dall’opposizione

“La due diligence è un atto di responsabilità nei confronti dei cittadini”: queste le parole dell’assessora alle Partecipate del Comune di Latina Ada Nasti che a pochi giorni di distanza dall’approvazione della delibera di giunta con la quale sono state predisposte verifiche sull’azienda speciale Abc torna sull’argomento a seguito delle polemiche sollevate dall’opposizione.

Sul tema erano intervenuti nei giorni scorsi anche i consiglieri di Lbc che seppur avevano detto di considerare “assolutamente normale e corretto operare una 'due diligence’” sull’azienda che gestisce nel capoluogo il servizio di igiene urbana avevano però puntato il dito contro la maggioranza sottolienando “che l’azienda rappresenta una risorsa per la città” e aggiungendo che “continuare a sparare su Abc è un grave errore”. 

Ora a intervenire è nuovamente l’assessora Nasti. “La due diligence – ha ribadito - rappresenta un importante processo messo in atto dall’amministrazione per analizzare i punti di forza e di debolezza dell’azienda speciale. Un’analisi dettagliata del suo background e delle sue potenzialità, allo scopo di certificare, da parte di soggetti terzi in possesso di autorevole competenza, il suo stato di salute ed il mantenimento degli equilibri di bilancio. Un’analisi necessaria e indispensabile, un atto di responsabilità dovuto alla cittadinanza per assicurare un servizio migliore senza necessità di ricorrere a continui aumenti del Piano economico e finanziario (Pef) che si ripercuotono nell’incremento della bollettazione a carico dell’utenza”.

L’assessore Nasti ha messo in evidenza che la due diligence consentirà, inoltre, “un’analisi dei processi attivati dall’azienda speciale rispetto al contratto di servizio in essere e alle cause del mancato raggiungimento degli obiettivi del Piano industriale approvato dal Consiglio comunale nel 2019, il quale prevedeva di raggiungere una percentuale di raccolta differenziata entro l’anno 2022, pari al 70% (e che invece si è attestata al 41,9%), con un  servizio porta a porta, che comportava un costo totale in linea con le previsioni contenute nella relazione ex articolo 34 decreto legge 179/2012 approvata dal Consiglio comunale”.

“A distanza di  tre anni – ha sottolineato l’assessore - il piano industriale approvato ha evidenziato limiti di inattuabilità, rappresentati dalla stessa Abc che, infatti, nel corso del 2022  ha presentato un nuovo piano che prevede un incremento del numero del personale da impiegare (dai 209 dipendenti del primo piano industriale  a 325, con un maggiorazione di 116 dipendenti) e nuovi investimenti da realizzare per  circa 6 milioni di euro. Si pone pertanto l’esigenza – ha affermato Nasti - per l’amministrazione comunale di analizzare l’adeguatezza e la compatibilità del nuovo piano industriale proposto rispetto ai costi complessivi presenti sul mercato,  al fine di garantire un miglior servizio di igiene urbana alla cittadinanza ed evitare ulteriori aggravi di costi a carico delle famiglie ”.

“Si rileva altresì sottolineare – ha concluso l’assessora alle Partecipate del Comune di Latina - che è ancora in corso l’attività istruttoria degli uffici comunali finalizzata all’approvazione, da parte del Consiglio comunale, del bilancio consuntivo 2022 e del bilancio di previsione 2023-2025 dell’azienda speciale per carenza di elementi e documenti contabili più volte richiesti alla governance dell’Abc. I risultati della due diligence consentiranno alla nuova amministrazione comunale di avere un quadro chiaro degli interventi da porre in essere ed esprimere i conseguenti indirizzi strategici e gestionali per il miglior funzionamento del servizio di igiene urbana". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abc, l’assessora Nasti: “Le verifiche sono un atto di responsabilità nei confronti dei cittadini”

LatinaToday è in caricamento