rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Sport Aprilia

Niente C per l'Aprilia, respinto il ricorso per il caso Matera. Adesso l'Appello

La società di Pezone aveva impugnato l'ammissione dei lucani, per mancati pagamenti di stipendi e buone uscite a tesserati dello scorso anno

Il verdetto

Niente serie C per l' Aprilia Racing Club, almeno per ora. Il Tribunale Federale Nazionale ha infatto dichiarato inammissibile il ricorso presentato il 23 luglio dall'avvocato Cesare Di Cintio, avverso l'ammissione del Matera, sui cui gravano stipendi e buone uscite non pagati a sei tesserati della scorsa stagione, malgrado la deliberazione a favore da parte del Collegio Arbitrale del Coni.

Si tratta Giovinco, Stendardo, l'ex Latina Angelo, Urso, l'x Aprilia Bifulco e Iannini.

I motivi

Questi i motivi al termine dell'udienza che si è tenuta il 2 agosto. "Esaminati gli atti di causa, il Collegio ritiene che il ricorso sia inammissibile per i motivi che si espongono. Con il presente ricorso la FC Aprilia Racing Club Srl chiede a questo Tribunale l’applicazione di sanzioni disciplinari adeguate, meglio poi specificate in sede dibattimentale, per presunte violazioni della Società Matera Calcio Srl in materia di mancati pagamenti di incentivi all’esodo e di mancati pagamenti di somme in esecuzione di lodi arbitrali nei confronti di propri tesserati, ricorrendo allo strumento giuridico del ricorso ex art. 30 del CGS CONI. Orbene, il Collegio, pur riconoscendo che l’art. 30 del CGS CONI sia norma residuale e di chiusura che, pertanto, in assenza di ulteriore strumento giuridico idoneo ed efficace attribuisce la facoltà di ricorrere al Tribunale Federale per tutti i portatori di situazioni giuridicamente protette nell’ordinamento sportivo, de iure condendo, ritiene che il ricorso non possa essere utilizzato per l’esercizio di un potere che l’ordinamento giuridico sportivo non attribuisce ai singoli soggetti ed ai singoli tesserati".

L' Appello

L'Aprilia Racing non si ferma qui. Così il presidente Antonio Pezone: "Intraprenderemo il percorso intrapreso anche da altri club, come la Vibonese. L'obiettivo di giocare in Serie C non è stato abbanfonato e restiamo fiduciosi che sia fatta luce sui noti fatti antisportivi".

Aprilia Calcio, ricorso in Tribunale per la C

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente C per l'Aprilia, respinto il ricorso per il caso Matera. Adesso l'Appello

LatinaToday è in caricamento