Basket, Benacquista attesa al PalaBianchini per la delicata sfida con Bergamo

Dopo due trasferte consecutive i nerazzurri tornano a giocare tra le mura amiche. Romeo: “I tifosi sono la nostra arma in più”

Dopo due trasferte consecutive la Benacquista Assicurazioni Latina Basket torna a giocare al PalaBianchini dove oggi, alle 20, riceve la formazione lombarda di Bergamo Basket. Le due compagini arrivano alla sfida della quarta giornata in cima alla classifica a pari punti a quota 4 (e con loro altre 5 formazioni). Una sfida si preannuncia avvincente ed equilibrata. 

L’avversario Bergamo Basket

Sulla panchina di Bergamo siede il tecnico romano Marco Calvani e può contare su un roster ben strutturato e con un mix di esperienza e gioventù in grado di tenere testa ad avversari di alto livello. Bergamo ha ottenuto entrambi i successi sul proprio campo, superando Scafati (65-63) ed Eurobasket (77-71), mentre nella trasferta a Tortona ha dato filo da torcere ai piemontesi per lunghi tratti di gara (84-69). Il capitano del team lombardo, Davide Borzetto, sotto le plance fa la voce grossa con i suoi 10.33 rimbalzi di media partita, mentre i suoi compagni d’oltreoceano Lautier-Ogunleye e Carroll,  contribuiscono con una media di 18 punti a partita. Tra le fila dei gialloneri spicca un volto noto nell’ambiente pontino, il centro Giovanni Allodi che, prima di approdare a Bergamo ha vestito per 3 stagioni consecutive la maglia della Benacquista.

In casa Benacquista

Sul fronte nerazzurro c’è grande voglia di riscatto dopo l’epilogo del match a Biella, che ha lasciato sicuramente l’amaro in bocca a Capitan Raucci e compagni ma che non ha certo fatto perdere loro l’entusiasmo. Fortemente motivati, i ragazzi si sono preparati con grande intensità nel corso della settimana, supportati anche dall’americano Mc Gaughey che, da giovedì, ha ripreso ad allenarsi con il resto della squadra e prenderà parte alla partita sabato sera.

Romeo: “Siamo un bel gruppo. I tifosi la nostra arma in più”

È il giovane playmaker Gabriele Romeo a confermare lo stato d’animo della squadra: “È un inizio di campionato assolutamente positivo. La cosa importante è che abbiamo ancora degli ampi margini di crescita e questo ci fa ben sperare per il proseguo della stagione. Siamo un bel gruppo, stiamo benissimo insieme anche fuori dal campo e questo è un aspetto determinante. Vivere nello stesso stabile ci permette di conoscerci meglio, trascorriamo tantissimo tempo insieme, ci sosteniamo a vicenda. È una cosa molto bella. Questo aspetto è un aiuto fondamentale anche nel post partita come accaduto, per esempio, la scorsa settimana a Biella. Al termine della gara eravamo sicuramente delusi e arrabbiati per non essere riusciti a portare a casa la vittoria, ma tra di noi il clima era disteso mentre parlavamo degli errori commessi e, una volta affrontato l’argomento in modo costruttivo, abbiamo guardato avanti. Ci aiutiamo l’uno con l’altro con l’obiettivo comune di migliorarci”.

Gabriele, nell’ottica di guardare avanti, focalizza il discorso su Bergamo: “È una buona squadra, composta da due ottimi giocatori americani, un gruppo di italiani solido e che gioca bene a pallacanestro. Sabato affronteremo un avversario molto fisico e atletico e la gara sarà sicuramente dura, ma giocheremo in casa nostra e ce la metteremo tutta per conquistare i due punti. Non sarà facile, ma noi siamo carichi". Infine si rivolge ai tifosi invitandoli al palazzetto: "I nostri tifosi sono l’arma in più che ci aiuta a vincere le partite. Avere un palazzetto pieno e caldo, è fondamentale per noi per sentirci davvero a casa”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento