Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Nocerina - Latina, zero pre tattica: domani battaglia a viso aperto

Scattato il count - down per l'appuntamento con la storia. Nerazzurri partiti alla volta di Nocera. Domattina l'esodo dei tifosi

Ormai ci siamo. Domani pomeriggio (ore 17) inizierà la prima battaglia play-off fra Nocerina e Latina. Tremeranno le gambe a molti, perché l’evento è storico. E ‘chissenefrega’ se poi stasera, a Wembley, si sta giocando Bayern - Borussia: c'è altro a cui pensare! I pullman che partiranno alla volta della Campania, alla fine, saranno solo otto, per un ammontare totale di 350 supporter (peccato, davvero troppo pochi rispetto alle proiezioni iniziali). Il Latina, durante questa settimana, ha lavorato nel bunker del" Francioni" lasciando trapelare poco sulle varianti tattiche da opporre ai molossi. Il modulo sarà sempre quello (4-3-3) senza possibilità di sorprese; Bindi agirà tra i pali, mentre Milani, Cottafava, De Giosa, e Bruscagin stanzieranno sulla linea di difesa; in mediana spazio a Cejas, Burrai e Sacilotto e in avanti il tridente “Kola”, Barraco, Jefferson. Dall’altra parte la compagine molossa farà del gioco offensivo la sua arma principale, avendo in organico giocatori del calibro di Mazzeo e Evacuo (capocannoniere del torneo con 16 reti, ndr). Mister Auteri schiererà un 4-3-3 speculare: De Lucia in porta; difesa a 4 con Garufo, Scardina (recuperato all’ultimo), Baldan e Chiosa; centrocampo a 3 con Corapi, Bruno e De Liguori; i 3 attaccanti saranno Mazzeo, Evacuo e Negro.

L’atteggiamento tattico di Sanderra è notoriamente votato alla difensiva, ma domani non potrà essere questa la chiave per spuntarla. “Andiamo a Nocera per giocarcela - ha dichiarato il mister - per attaccare e per provare a vincere. Dobbiamo pensare che sia una partita secca, senza la gara di ritorno. In attacco loro hanno giocatori micidiali: dobbiamo farli ripiegare, per stancarli e non lasciarli liberi di imperversare in area di rigore”.

SCOMMETTIAMO? - Sanderra continua la sua disamina parlando dello stato psicologico dei suoi: “I ragazzi stanno bene e si sono allenati con tranquillità. Il San Francesco sarà una bolgia? Io penso che l’ambiente potrà essere una variabile a favore: è proprio in questi momenti che i giocatori con gli attributi si esaltano, mentre chi ha paura soccombe. La particolarità di queste sfide fa uscire tutto lo spessore morale dei giocatori. I bookmakers ci danno per sfavoriti, lo so. Può essere una motivazione in più: lo dirò ai ragazzi …”.

OGNI VIGILIA È DIVERSA - Sanderra non è nuovo a queste vigilie. Appena l’anno scorso il mister preparava lo scontro con la Triestina nei play-out, ma certamente quella di domani è sfida di tutt’altro spessore: “Questo tipo di partite si preparano tutte allo stesso modo, ma il clima che si respira oggi è diverso. L’anno scorso c’era più pressione perché si rischiava la retrocessione, e la squadra che ho a disposizione oggi è tecnicamente molto più forte. Il traguardo da raggiungere oggi è diverso e potrà cambiare le carriere di tanti. Per la città di Latina si tratta di un momento storico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocerina - Latina, zero pre tattica: domani battaglia a viso aperto

LatinaToday è in caricamento