Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

Centro Sportivo Primavera, Polverini ai saluti: "Ho dato tutto me stesso, per sempre riconoscente"

Il bilancio del tecnico, che dice addio al club dopo due anni: "È stata un annata intensa e ricca di emozioni. Credo che il Centro Sportivo Primavera quest’anno sia andato oltre tutti i propri limiti"

Dario Polverini saluta il Centro Sportivo Primavera dopo due anni. Ad ufficializzarlo è la stessa società pontina con una lunga lettera del tecnico:

"Eccoci qui al termine di questa grandissima stagione. È stata un annata intensa e ricca di emozioni. Credo che il Centro Sportivo Primavera quest’anno sia andato oltre tutti i propri limiti, occupando per più di due terzi del campionato la zona “champions”, portando questi ragazzi a sognare davvero qualcosa di impensabile. È chiaro che per restare così a lungo tra le big del campionato, i ragazzi hanno messo tutto se stessi, giocando sempre al massimo delle loro possibilità e sempre alla pari con tutti. Ce la siamo giocata su ogni campo e la vittoria più bella per me è stata quella di preparare ogni partita per vincerla. Questo è un gruppo di ragazzi con i quali lo scorso anno abbiamo centrato una salvezza diretta miracolosa facendo una rincorsa folle ed era giusto riprovarci quest anno con tutti loro, e direi che siamo andati oltre ogni pronostico. 17 cleansheeat su 34 partite sono un dato importante da segnalare, con la seconda miglior difesa del girone, sinonimo di una grande organizzazione e compattezza. Siamo venuti meno nella fase realizzativa portando soltanto Antonio Montella in doppia cifra, e credo che alla fine questo sia un altro dato decisivo, sommato anche a un concatenarsi di infortuni traumatici che non ci hanno permesso nel momento più importante di essere mai al completo. Ma questo fa parte del gioco e non è di certo un alibi, bensì un rammarico, perché credo che la nostra classifica finale poteva essere migliore ancor di questa. Rimarranno indelebili le vittorie all’andata e al ritorno con l’Anzio campione, al quale rinnovo i miei complimenti per questo grande risultato meritato. A tal proposito colgo l’occasione anche per rimarcare e chiarire, come fece a suo tempo la mia società, che l’esposto sul “caso Giordani” non è stato mai depositato dai dirigenti del Centro Sportivo Primavera.

Credo che ad oggi questa società sia un punto fermo nel calcio regionale per serietà e passione di chi ne fa parte. Ringrazio i presidenti Ceccaroni e Treiani per avermi permesso di allenare questi magnifici marinai, ringrazio il direttore Ciro Montella per essere stato sempre al nostro fianco e per avermi dato fiducia nella mia prima esperienza da allenatore. Ringrazio i dirigenti, segretari, addetti stampa, che dal primo giorno mi hanno supportato e sopportato soprattutto. Ringrazio i miei marinai appunto, per tutta la disponibilità che mi hanno dato, per aver creduto nelle mie proposte, per essere cresciuti insieme, per le gioie e i dolori che abbiamo condiviso, gliene sarò sempre riconoscente. Permettetemi un ringraziamento speciale ad un amico prima ancora che un mio calciatore, Antonio Montella, il vero motivo per cui tutta questa storia è iniziata. Ragazzo di altri tempi e altri valori, chapeau! Ringrazio infine il mio staff, che veramente ha perso ore di sonno insieme a me per questa causa. Domenico Brandimarte, preparatore dei portieri, con una passione smisurata per questo sport e la voglia di migliorarsi e aggiornarsi ogni giorno è stata la più bella scoperta. Lui sarà al mio fianco in tutte le avventure che verranno.

Dopo quasi due anni e due stagioni è arrivato il momento di salutarci. Ho dato veramente tutto me stesso, ho messo in campo tutte le mie conoscenze e le mie capacità, ho dedicato tutto il mio tempo al Csp. Sarò sempre riconoscente a questa società e auguro loro le migliori fortune a venire,
con affetto e qualche lacrima,
il Mr!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro Sportivo Primavera, Polverini ai saluti: "Ho dato tutto me stesso, per sempre riconoscente"
LatinaToday è in caricamento