Pallavolo, la Top Volley presenta i suoi opposti: ecco Pavlov e Hirsch

Conferenza di presentazione dei due nuovi acquisti che vanno ad arricchire la rosa a disposizione di mister Placì: il primo ha vinto molto con la nazionale russa e con i club, l'altro un giovane che ha fatto molto bene lo scorso anno a Sora

Mentre prosegue la preparazione in vista del campionato, con la prima amichevole in programma sabato 26 settembre al PalaBianchini contro la Sir Safety Perugia, ieri la Top Volley ha presentato i suoi due nuovi opposti, Nikolay Pavlov e Simon Hirsch.

La conferenza presso il ristorante “Lavori in Corso. A fare gli onori di casa il ds Candido Grande. “E’doveroso innanzitutto fare i complimenti alla nazionale a tutta la squadra e a lo staff, per quello che hanno fatto in Giappone - ha dichiarato Grande -. Un risultato molto importante per la pallavolo italiana”.

Poi la presentazione dei due nuovi acquisti che andranno ad arricchire la rosa a disposizione di mister Placì. “Il primo - spiega il ds - ha vinto molto con la nazionale russa e con i club e un altro è un giovane che ha fatto molto bene lo scorso anno a Sora”.

“Dieci anni fa ho giocato qui a Latina con la Nazionale nel periodo dell’europeo e dopo tutti questi anni ho ritrovato lo stesso impianto con gli stessi spogliatoi che avevo lasciato - ha detto Pavlov -.
Come sono arrivato a Latina? E’ successo tutto per caso, due mesi fa sono stato a Roma a visitarmi a Villa Stuart e un amico mi ha detto che avrei potuto giocare a Latina? Mi sono confrontato con Costantinov, il tecnico bulgaro che mi segue in Russia, e mi ha parlato molto bene della società e soprattutto di Placì. Quindi ho detto perché no, sono iniziati i contatti ed oggi sono qui da voi. 
Sono felice d’indossare questa maglia - ha poi concluso -. Per tutti i giocatori del mondo il sogno è quello di venire a giocare in Italia ed è sempre stato anche il mio”.

“L’anno scorso ho fatto un buon campionato a Sora in A2 e quest’anno c’è stato il salto in Superlega - ha dichiaro il giovane Hirsch -. Non so se giocherò molto, ma sicuramente avrò tanto da imparare dal gruppo e specialmente da Nikolay. Mi trovo molto bene con Dante che spinge molto la palla, non amo la palla alta. L’impatto con Latina è stato ottimo, specialmente con i miei compagni con cui divido buona parte della giornata. È tutto molto bello qui”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina: 149 i nuovi casi in provincia, ma i guariti sono 190. Altri 4 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento