Latina batte Novara, le pagelle dei nerazzurri: Ujkani ottimo debutto. Dumitru, che gol

L’estremo difensore albanese chiude imbattuto mettendo a referto due ottimi interventi, ma viene graziato dall’arbitro in occasione del fallo su Galabinov. L’attaccante decide il match con una grande rete

Nicolao Dumitru

Il Latina batte il Novara, la posizione di Somma si consolida e la classifica ha un aspetto più gradevole. Le polemiche dei giorni scorsi sono ormai un ricordo, mentre il Novara si lamenta per un secondo tempo giocato all’attacco senza trovare il gol, e per un rigore negato a Galabinov. E intanto monta la polemica sul dg Leonardi, che stando a quanto detto dal giornalista di Sportitalia Michele Criscitiello, sarebbe stato visto nello spogliatoio degli arbitri.

Le pagelle

LATINA (4-3-3) Ujkani 6,5; Baldanzeddu 6 Dellafiore 6,5 Esposito 6,5 Bruscagin 6 (18’st Milani 6); Schiattarella 6 Olivera 6,5 Scaglia 6,5; Acosty 6,5 (34’st Brosco s.v.) Corvia 6,5 Dumitru 7 (26’st Mariga 6). A disposizione: Leone, Celli, Figliomeni, Ammari, Mbaye, Paponi. All. Somma 6,5

Ujkani 6,5 – La prima a guardia dei pali nerazzurri. Attento sulla punizione di Viola, graziato dall’arbitro su quell’uscita un po’ così su Galabinov. Nel finale la traversa lo salva, ma c’è il suo tocco sulla punizione di Buzzegoli.

Baldanzeddu 6 – Torna titolare, data l’assenza di Calderoni. Gli manca la propensione alla spinta, e infatti quando con generosità avanza, la qualità dei cross è quella che è. In difesa tiene botta, esibendosi anche in un paio di apprezzabili diagonali. Una sola amnesia, per poco non manda Corazza in gol.

Dellafiore 6,5 – Galabinov la vede poco, e lui ha grandi meriti in tal senso. Regge l’urto nel forcing finale, quando Baroni moltiplica le forze in attacco.

Esposito 6,5 – Con il mestiere, a volte coi gomiti, se la cava bene.

Bruscagin 5,5 – A sinistra per mancanza di un’alternativa reale a Calderoni. Si limita al presidio della sua zona, senza lanciarsi in improbabili sortite offensive. Tra l’altro di fronte a sé ha Faragò. cliente scomodo, che tende a soffrire (18’st Milani 6 – Torna a Latina, dopo quasi un anno di inattività tra esclusione dalla lista, svincolo e firma di un nuovo contratto. Si piazza a sinistra e partecipa nel finale di sofferenza).

Schiattarella 6 – Molta più quantità che qualità. Ma il ruolo di corridore gli calza bene.

Olivera 6,5 – Con saggezza guida il centrocampo, ne decide i ritmi a seconda dei contesti di gioco. Nel bel primo tempo del Latina, muove i fili con qualità ed esperienza, e la squadra gira alla grande.

Scaglia 6,5 – A differenza di Schiattarella, si lancia maggiormente a supporto dei tre attaccanti. Bene anche in fase di non possesso. Ritrovato il suo antico ruolo, ritrova anche la qualità della prestazione. 

Acosty 6,5 – La notizia è che non segna, ma il suo lavoro resta comunque prezioso. Prezioso nelle ripartenze perché spacca a metà la difesa del Novara. Prezioso quando nella ripresa va a prendersi delle importanti punizioni che interrompono il forcing dei piemontesi (34’st Brosco s.v.)

Corvia 6,5 – Nel gioco di sponda è fondamentale, perché fa bene il suo lavoro e i due compagni di reparto ne beneficiano alla grande. Un palo gli nega il gol, poi decide di inventarsi quello di Dumitru con una giocata da attaccante di alto livello.

Dumitru 7 – Un gol di pregevole fattura che vale i tre punti. In mezzo c’è tanta corsa, e spirito di sacrificio, almeno fino a che non si accende la spia della riserva (26’st Mariga 6 – Esordio in campionato, quando Somma ha bisogno di più peso a centrocampo per contrastare la pressione degli avversari).

Somma 6,5 – La squadra è con lui, e lo dimostra con i fatti. Una vittoria che pesa, ed arriva attraverso il bel gioco nel primo tempo. Nella ripresa forse i suoi tirano troppo i remi in barca, ma è una reazione logica di fronte a una squadra in salute come il Novara. Un ottimo modo per ripartire, ma ora serve la continuità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento