Sport

Varese-Latina 1-2, le pagelle: Ammari fa il Viviani. Bruscagin, buona la prima

Il centrocampista scuola Marsiglia realizza il pareggio, sostituendo al meglio il capitano assente per infortunio. Prima rete in Serie B per il difensore, che regala i tre punti alla squadra di Iuliano

Nella giornata in cui forse anche il Frosinone prenota un posto per la massima serie, un altro verdetto definitivo viene emesso. Con la vittoria al Franco Ossola, infatti, il Latina condanna aritmeticamente il Varese alla discesa in Lega Pro.
Una vittoria in rimonta, firmata da Ammari e Bruscagin, entrambi alla prima rete in Serie B. Tre punti pesanti in ottica salvezza, che tracciano un solco notevole tra i pontini e la terzultima, ma che ancora non li mettono al sicuro rispetto alla zona playout. Restano tre partite, tre finali nelle quali raccogliere il maggior numero di punti possibili.

Le pagelle

LATINA (4-2-3-1) Di Gennaro 6; Angelo 6 (5’st Litteri 6) Brosco 6,5 Bruscagin 7 Ristovski 5,5; Crimi 6,5 Valiani 6; Oduamadi 5 Ammari 7 Doudou 5,5 (37’st Talamo s.v.) Bidaoui 6 (43’st Figliomeni s.v.). A disposizione: Farelli, Nelson, Criscuolo, Bouhna, Talamo, Jaadi, Celli. All. Iuliano 6

Di Gennaro 6 – Voto esclusivamente di stima. Il Varese gli fa male solo su punizione, peraltro imparabile.

Angelo 6 – Terzino che fa il compitino. Non spinge come dovrebbe e potrebbe, preoccupandosi di presidiare la corsia dagli assalti altrui, che non ci sono (5’st Litteri 6 – Finalmente fa avvertire la sua presenza. Tiene impegnata l’intera retroguardia del Varese con la fisicità che Doudou non riusciva a garantire)

Brosco 6,5 – Dopo due grandi prestazioni, evita stavolta di fare gli straordinari, anche se Forte e Neto Pereira non sono i più comodi dei clienti. Tuttavia il suo lavoro è piuttosto limitato, per cui riesce a fare bella figura senza grossi sforzi.

Bruscagin 7 – Prima rete con la maglia del Latina, e in assoluto primo centro in serie B. Lo fa nella gara forse più importante, ed è peraltro un gol di ottima fattura. C’è anche da annotare l’ottimo lavoro da difensore, che poi sarebbe quello ordinario.

Ristovski 5,5 – Nel primo tempo è un pianto greco. Avanza in modalità tartaruga restando poco oltre la linea di metà campo. Sbaglia anche i passaggi più elementari, la conferma di un disagio evidente. La fascia sinistra non gli si addice. Il voto non è bassissimo solo perché per lo meno dietro non corre rischi.

Crimi 6,5 – Impressionante la mole di chilometri che percorre. Gioca mediano basso accanto a Valiani, ma non disdegna gli inserimenti, quando gli è possibile.

Valiani 6 – Per un’ora mediano, dove fa il suo lavoro senza squilli né sofferenze, per poi ritornare in difesa quando Iuliano azzarda le quattro punte. Il profitto resta lo stesso. Forte gli va via solo in un’occasione, e lui lo stende. Fortuna che l’arbitro non punisca l’intervento, perché sarebbe stato rigore.

Oduamadi 5 – Contro il Perugia si era apprezzato il buon lavoro in fase difensiva. Ma era una situazione figlia dell’emergenza (il Latina era in dieci). Stavolta niente emergenza, ma tanta mediocrità nelle sue giocate.

Ammari 7 – Nel primo tempo è forse il solo a salvarsi. Taglia e cuce, cerca sbocchi sugli esterni, pressa sui portatori. Poi si inventa il gol del pareggio, con una conclusione a giro che testimonia piedi di grande qualità. Come vice Viviani non c’è male, ma meriterebbe anche di giocare quando il capitano è a disposizione.

Bidaoui 6 – Il voto premia l’assist per Bruscagin. Il resto della partita offre poco o nulla da premiare (43’st Figliomeni s.v.)

Doudou 5,5 – Qualcuno dirà che partendo da titolare sia meno incisivo. L’impressione invece è che il ruolo di centravanti gli calzi male. Se poi i palloni gli arrivano con il contagocce, rendersi pericoloso diventa assai arduo. Migliora decisamente quando Iuliano gli affianca una punta vera, e lui può attaccare partendo qualche metro più indietro (37’st Talamo s.v.)

Iuliano 6,5 – Per il calcio champagne non c'è più tempo. Serviva la vittoria e vittoria è stata. Però un atteggiamento così passivo, contro una squadra in pratica già retrocessa, come quello vistosi nel primo tempo, non è accettabile. Sabato arriva il Bari, che può ancora puntare ai playoff. Servirà ben altro Latina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varese-Latina 1-2, le pagelle: Ammari fa il Viviani. Bruscagin, buona la prima

LatinaToday è in caricamento