Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

Da Latina a Bologna per studiare, ma la ragazza ipovedente viene "sfrattata" a causa del suo cane guida

La storia di Camilla Di Pace, trasferitasi nel capoluogo emiliano

La storia arriva da Bologna, dove a una ragazza di 31 anni, originaria in realtà di Latina, non è stato rinnovato un contratto di affitto a causa della presenza del suo labrador. Camilla Di Pace è in realtà una ragazza ipotevedente, che dalla provincia pontina ha raggiunto Bologna per laurearsi al Dams. L'animale è il suo cane guida. 

In fase di rinnovo, dopo aver fatto presente ai proprietari dell'appartamento che da settembre ci sarebbe stato insieme a lei anche il suo nuovo cane, il contratto non è proseguito. L'animale rappresentava evidentemente un problema per i proprietari, che ora, come riporta Today, commenta così: "Mi sono sentita discriminata e anche un po' tradita". "Prezzi delle case folli - denuncia la giovane - Mi ritenevo fortunata perché ero in una stanza in affitto, una singola, in centro con tutti i comfort, 550 euro bollette incluse. E invece niente, mi è stato detto che la padrona non vuole per il cane. Ma un cane non è  un giocattolo, mi serve per vivere, faccio ad aprile l'esame con la Scuola Triveneta dei cani guida".

".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Latina a Bologna per studiare, ma la ragazza ipovedente viene "sfrattata" a causa del suo cane guida
LatinaToday è in caricamento