Venerdì, 22 Ottobre 2021
Incidenti stradali

Incidenti, la battaglia per la sicurezza stradale passa per Latina

Anche l'associazione di Latina "Valore Donna" tra le 12 che a dicembre hanno fondato al la Uiss, Unione italiana per la sicurezza stradale. Pappacena: "Unire le forze, lavorando insieme, ci darà grandi soddisfazioni"

C’è anche l’associazione di Latina “Valore Donna” tra le 12 associazioni di tutta Italia che lo scorso 6 dicembre hanno fondato la Uiss, Unione italiana per la sicurezza stradale. Associazioni oggi allarmante dalle voci che si susseguono sulla depenalizzazione dell'omissione di soccorso, che dovrebbe essere attuata dal governo Renzi attraverso un decreto.

“Incredibile – commenta Uiss in una nota - un eventuale provvedimento di tal fatta contrasterebbe, nella maniera più assoluta, con quanto detto e scritto dal Presidente del Consiglio sin dall’inizio del suo mandato. È impossibile dimenticare, infatti, che egli è stato il primo presidente del Consiglio che ha trattato il tema dell’incidentalità stradale nel suo primo discorso alle Camere. Così come sarebbe lungo elencare tutte le volte in cui ha ribadito che l’introduzione del nuovo reato di “omicidio stradale” è un punto fermo del suo programma di governo”.

Lo scopo della Uiss, che si è formata a margine di un convegno organizzato a Roma dall'associazione “L'Italia Vera” di Barbara Benedettelli, su forte spinta di Alberto Pallotti, neo Presidente dell’AIFVS (Associazione italiana familiari e vittime della strada-onlus), è quello di unire le associazioni per creare insieme una forza per cambiare le cose, lavorando su diversi fronti, dalla prevenzione alla certezza della pena, dalla sicurezza alla protezione e tutela delle Vittime. Altri si uniranno per la tutela del diritto alla sicurezza, alla salute e alla vita.

L’IMPEGNO DI VALORE DONNA - “Da anni - spiega Valore Donna - l’associazione lavora per la sensibilizzazione sul tema della sicurezza stradale, con iniziative che hanno coinvolto più volte personaggi dello spettacolo, ma anche attraverso incontri e convegni in Parlamento.

Nel 2013 Valore Donna ha presentato alla Camera dei Deputati il libro di Stefano e Stefania Guarnieri “Felice di seguirti”, genitori di Lorenzo, scomparso in un incidente stradale. Nel 2012 l'associazione ha acquistato una pagina del quotidiano “La Repubblica” per pubblicare le foto di tanti ragazzi vittime della strada. A livello nazionale, il contributo forse più determinante è stato partecipare alla stesura del Ddl sull'introduzione del reato di omicidio stradale (marzo 2014). Valore Donna ha anche contribuito all'istituzione della “Protesta dei Fiori Rossi”, che consiste nel depositare un fiore di quel colore davanti alle sedi dei tribunali il 16 novembre di ogni anno. La ricorrenza si celebra dal 2011.

Valore Donna dà molta importanza agli incontri con la gente e con gli studenti, in particolare: in collaborazione con la Fondazione Ania e con “L'Italia Vera”, nel novembre 2012, ha organizzato una serata in discoteca dal titolo “Diritto alla vita”, mettendo a disposizione un simulatore per la sicurezza stradale. A novembre 2014 ha poi organizzato un ciclo di incontri nelle scuole di Latina chiamato “Guida per la Vita”, mettendo a punto un concorso per i ragazzi e un'app per smartphone”.

LE ASSOCIAZIONI - Le associazioni che hanno aderito sono: A.I.F.V.S., A.I.V.S.L., L’Italia Vera, Diamo Valore alla Vita, Lorenzo Guarnieri, Matteo la Nasa, Mamme Coraggio, R.I.V.I.S., Movimento Salvaciclisti, Vittime della Strada Uniti per la Vita A16, Valore Donna, A.G.U.V.S (Associazione gruppi uniti… tutela e giustizia per le vittime della strada-onlus).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti, la battaglia per la sicurezza stradale passa per Latina

LatinaToday è in caricamento