Sabato, 13 Luglio 2024
Il riconoscimento

La Fiera di San Michele a Sermoneta diventa “di interesse storico regionale”

Ottenuto l’importante riconoscimento di “Mercato e fiera di valenza storica nel Lazio” proprio nei giorni in cui si lavora all’organizzazione dell’edizione 2023 della Secolare Fiera

La Secolare Fiera di San Michele di Sermoneta ha ottenuto dalla Regione il riconoscimento di “Mercato e fiera di valenza storica nel Lazio”. L'amministrazione Giovannoli aveva partecipato all'avviso pubblico della Regione, che ora ha inserito la manifestazione nell'elenco regionale delle attività storiche.

Una notizia proprio nei gironi in cui il Comune è al lavoro per organizzare l'edizione 2023 della Secolare Fiera che si svolgerà dal 28 settembre all’1 ottobre nell'area mercato di Monticchio.

La Fiera di San Michele è un appuntamento sospeso tra storia, cultura e commercio che affonda le proprie radici sul finire del 1500, come riscontrato storicamente, e che durante i secoli ha mutato le sue finalità divenendo nel 1800, sotto la spinta delle Autorità Pontificie, un mercato fieristico con una riconosciuta “libertà doganale” e punto di riferimento importante per il mondo agricolo, per i pastori e gli artigiani dei Monti Lepini e per quelli che operavano nella malsana Pianura Pontina.

Attualmente è uno degli appuntamenti cardine del panorama fieristico regionale, atteso sia dagli operatori commerciali che dal pubblico pontino. La Fiera sarà come sempre a ingresso gratuito ed è organizzata interamente dall'amministrazione comunale. Gli spazi sono suddivisi tra tensostruttura agroalimentare e pagode commerciali, ristorazione e aree scoperte, per un totale di 2.000 metriquadri. Ci saranno inoltre momenti di incontro e confronto sui temi di stretta attualità e che coinvolgono il territorio, oltre a mostre e manifestazioni collaterali che mirano a valorizzare la storia e la cultura di Sermoneta e dei Monti Lepini. Sarà dato ampio spazio al mondo agricolo, della zootecnia e florovivaismo, insieme alla tradizionale mostra mercato nella quale potranno essere rappresentati tutti i settori merceologici. Previsti infine spettacoli equestri, eventi serali, presentazioni di libri e attrazioni per bambini. Una giornata sarà dedicata alla fattoria didattica con la partecipazione delle scuole del territorio.

“Siamo felici di questo riconoscimento che va a dare maggiore valore a una manifestazione molto attesa dalla popolazione e dai commercianti, e che rappresenta anche un momento importante di socialità”, spiega l'assessore al Commercio Mariangela Screti. L’importante riconoscimento ottenuto e l’inserimento nell’elenco regionale non sono solamente onorifici, ma consentono di accedere a contributi finanziari messi a disposizione dalla Regione Lazio per sviluppare programmi di promozione e valorizzazione. "Anche quest’anno – precisa l’assessore all’agricoltura Bruno Bianconi – si darà spazio al settore agricolo, con la zootecnia e gli incontri di approfondimento legati alle tematiche del settore, l’importante collaborazione con Capol per l’olio e tante altre iniziative".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fiera di San Michele a Sermoneta diventa “di interesse storico regionale”
LatinaToday è in caricamento