Siccità, per gli agricoltori in arrivo più carburante per irrigare i campi

Buone notizie per gli agricoltori locali: dopo le richieste avanzate dall'assessorato all'Agricoltura di Cisterna, la Regione Lazio ha disposto una maggiorazione del 50% del quantitativo di carburante

In arrivo più carburante  per gli agricoltori per irrigare i campi e fronteggiare la straordinaria siccità e la crisi idrica che hanno messo in difficoltà le colture del territorio. 

Buone notizie, dunque, per gli agricoltori locali, come fa sapere l’Amministrazione di Cisterna: dopo le richieste avanzate nei mesi scorsi dall’assessorato all’Agricoltura, la Regione Lazio ha disposto una maggiorazione del 50% del quantitativo di carburante annuo/ettaro assegnato agli agricoltori per l’irrigazione dei campi. 

Un provvedimento, riguardante ogni tipologia di coltura agricola, fortemente sostenuto dall’Amministrazione di Cisterna che, attraverso il Servizio Suap e Agricoltura, ha interessato direttamente l’Assessorato regionale competente con una propria richiesta formale.

“Un’istanza, quella avanzata alla fine del mese di maggio e riproposta nel giugno scorso dall’assessorato alle Politiche Agricole di Cisterna - spiega il Comune -, nella quale, partendo dai gravi danni già subiti dal settore a causa degli sbalzi termici del mese di aprile, si chiedeva alla Direzione regionale  Agricoltura e all’Assessorato competente, proprio una maggiorazione di almeno il 50% ai fini irrigui, rispetto a quanto determinato dalle tabelle in vigore”.

“Una decisione quella della Regione Lazio che va nella giusta direzione – commenta Claudio Chinatti, assessore alle Politiche Agricole del Comune di Cisterna – e sostiene un settore che rappresenta da solo una fetta importante delle nostre attività produttive. La stessa buona direzione nella quale va la  sollecitata sottoscrizione da parte del presidente della Giunta Regionale del Lazio della richiesta al Ministero dello stato di calamità per la carenza idrica. Confortanti notizie – continua Chinatti – ci arrivano anche dal fronte dei danni causati dai fenomeni climatici verificatisi nei giorni 19 e 21 aprile scorsi. La Direzione Regionale Agricoltura, infatti, ha comunicato, seppur informalmente, che il Lazio è stato inserito, insieme alle altre Regioni interessate, nel Decreto Ministeriale nel quale si dichiara lo stato di calamità ai sensi della Legge 102/2004. Il Settore Decentrato Agricoltura della Regione Lazio (ADA) – conclude l’Assessore – effettuerà nelle prossime settimane le verifiche preliminari al fine di individuare le aree interessate da danni superiori al 30%”. 

Per informazioni più precise sulle richieste di ulteriore assegnazione di carburate agricolo, gli utenti possono rivolgersi all’Ufficio UMA/Agricoltura del Comune di Cisterna (via Zanella, 2) a partire da lunedì prossimo, 17 luglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento