rotate-mobile
Latina

Qualità delle acque, la sindaca Celentano promette un Tavolo tecnico

L'appello era stato rivolto alla nuova amministrazione dall'ex primo cittadino Vincenzo Zaccheo, anche alla luce dei recenti dati di Goletta verde

"Ho letto con attenzione l'appello che il mio predecessore, Vincenzo Zaccheo, ha rivolto a me in qualità di sindaco della città capoluogo, e al presidente della Regione Lazio Francesco Rocca. Zaccheo lanciò la medesima proposta all'allora sindaco Coletta: l'appello cadde nel vuoto e il tema di una azione condivisa per la depurazione delle nostre acque finì nel dimenticatoio degli ambientalisti a parole". Così la sindaca di Latina Matilde Celentano risponde a Vincenzo Zaccheo e alla sua proposta di istituire un tavolo tecnico per la qualità delle acque.

Un tema che torna di strettissima attualità, visti anche i fenomeni di torbidità e di inquinamento che si sono verificati lungo le nostre coste, a causa dei detriti riversati in mare dai corsi d'acqua dopo le ultime abbondanti piogge e temporali. "Un dato avvalorato dagli ultimi rilevamenti di Goletta Verde, che certificano alcuni punti di grande criticità anche a Latina. Zaccheo aveva dunque rivolto un nuovo appello alla nuova amministrazione: "È importante agire in fretta, convocando subito un tavolo tecnico e istituzionale per una ricognizione delle necessità finanziarie - ha spiegato Zaccheo - presentando un progetto da finanziare anche in varie tranche. Un'urgenza dettata sia dalla gravità del problema, sia dal fatto che agosto sarà un mese decisivo per inoltrare una proposta progettuale del nostro territorio. Migliorare la qualità delle acque che confluiscono nel nostro mare significa non solo garantire la balneabilità delle nostre spiagge, ma anche salvaguardare i terreni agricoli, irrigati con acque depurate alla fonte. Un ciclo virtuoso di cui beneficerebbe tutto il nostro ecosistema".

"Mi impegno dunque a costituire il Tavolo tecnico istituzionale - risponde Celentano - che veda la partecipazione, oltre naturalmente al Comune capoluogo, della Provincia di Latina, dell'Ato, di Acqualatina e del Consorzio di Bonifica Lazio Sud Ovest. Dobbiamo agire in fretta, tornando a governare e a programmare un'azione di tutela delle nostre acque e dei terreni agricoli. Noi siamo pronti a fare la nostra parte, esercitando un ruolo di impulso e coordinamento che faccia tornare Latina Capitale della nostra Provincia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità delle acque, la sindaca Celentano promette un Tavolo tecnico

LatinaToday è in caricamento