rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Calcio

Aprilia inarrestabile, ma Galluzzo frena: "Godiamoci il bel momento"

Vittoria per 2-1 sull'Atletico Uri. Equilibrio iniziale, gara sbloccata da Ceka e chiusa da Mbaye. Nel finale inutile rigore di Scanu. Quarta vittoria di fila, la sesta dall'inizio della stagione. Prossimo match a Sassari, in casa del Latte Dolce

Quarta vittoria di fila in campionato (sesta su sette partite Coppa Italia compresa), secondo posto in classifica alle spalle del Giugliano. L'Aprilia diverte e si diverte, sperando che il periodo felice possa durare il più a lungo possibile. Ma la bontà della squadra è un dato oggettivo, in prospetto della stagione appena agli inizi. L'analisi della vittoria sulla matricola sarda dell'Atletico Uri. 

"Inizialmente eravamo un po' in difficoltà, l'avversario ci attaccava alto, poi abbiamo giocato in ampiezza evitando le verticalizzazioni, perché nelle transizioni loro erano molto bravi. Una volta trovato il vantaggio è stato tutto più facile e aprendosi gli spazi, è arrivato il raddoppio che ci ha garantito un finale più tranquilli a prescindere dal gol preso nel finale, che ci ha impensierito relativamente". Sei vittorie su sette, un grande inizio di stagione, ma: " A me interessa la prestazione, avere sempre la nostra identità. E' normale essere felici di questo momento, ma è un momento perché il calcio riserva sempre sorprese". Nel frattempo i risultati hanno riportato un buon pubblico al Quinto Ricci, che Giorgio Galluzzo ben conosce avendolo vissuto anche e soprattutto da giocatore, che ha vinto un campionato di Serie D sotto al gestione tecnica di Ezio Castellucci: "Un allenatore mi ha sempre detto che i calciatori sono come degli attori perchè danno spettacolo e mi auguro sempre di poterci abbinare il risultato, perché possano tornare allo stadio sempre più tifosi".  

Cronaca

Al 18’ prima occasione del match con De Crescenzo che recupera bene il pallone sulla sinistra, si libera di un avversario e serve Bernardini che appoggia per Falasca, palla a destra per Succi che si libera al tiro ma guadagna solo un corner dall’interno dell’area di rigore. Al 27’ Aprilia in vantaggio con una splendida azione corale: dalla destra Pollace serve in area Succi, assist perfetto per Ceka che deve solo appoggiare in rete per l’1-0 della formazione di Galluzzo. Al 38’ calcio d’angolo dalla destra per l’Atletico Uri con Fadda che mette di poco alto sopra la traversa.

Nella ripresa l’Aprilia prova subito a prendere in mano il pallino del gioco. Al 3’ Bernardini su punizione trova Cruz in area e mette alto sopra la traversa. Al 6’ angolo dalla sinistra di Falasca, Cruz di testa alto con deviazione di un difensore ospite in corner. Al 17’ punizione di Cruz murata, sugli sviluppi dell’azione successiva ci prova Bernardini calciando debolmente. Al 37’ raddoppio dell’Aprilia in contropiede con Cruz, che scatta in velocità e serve Mbaye per il 2-0. Al 43’ altra grande palla gol per l’Aprilia con Mattarelli, che calcia a lato da posizione defilata. Al 46’ Bah si incunea in area, esce Salvati e l’arbitro fischia fallo del portiere dell’Aprilia: Scanu dal dischetto spiazza Salvati, ma non accade più nulla di sostanziale. Prossima tappa in Sardegna, a Sassari, sponda Latte Dolce. 

APRILIA - ATLETICO URI 2-1

APRILIA: Salvati, De Crescenzo (41’st Mattarelli), Rosania, Succi, Pollace, Falasca, Bernardini, Pezone (31’st Mbaye), Cruz, Ceka (41’st Santarelli), Mannucci. A disp. Zappalà, Battisti, Bianchi, Santi, Delli Colli, Talamonti.

All. Galluzzo

ATLETICO URI: Pittalis, Ravot, Olmetto, Incerti, Fadda, Jah, Di Paolo (18’st Bah), Loru, Altolaguirre (23’st Piga), Scanu, Calaresu. A disp. Camboni, Stechina, Brizzi, Campus, Carboni, Tedesco, Delizos.

All. Paba

ARBITRO Mihalache di Terni

ASSISTENTI Piomboni di Città di Castello, Cardinali di Perugia

MARCATORI: Ceka 27’pt (A), Mbaye 37’st (A), Scanu rig. 47’st (U)

NOTE: espulsi 20’st Mura (allenatore in seconda Uri) e 37’st Olmetto (U) per proteste. Ammoniti De Crescenzo, Calaresu, Falasca, Jah, Rosania, Loru, Pollace. Rec 1’pt, 4’st. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia inarrestabile, ma Galluzzo frena: "Godiamoci il bel momento"

LatinaToday è in caricamento