Sabato, 20 Luglio 2024
Calcio

Latina più forte della bolgia, ma la vittoria sfuma sul più bello

Pontini autoritari davanti ai 17mila dello stadio Massimino. Vantaggio di Mastroianni a metà prima tempo, palo clamoroso di Fella ad inizio ripresa. L'ex Chiricò firma il pareggio e nel finale la traversa nega la beffa sul tiro di Bouah. Domenica match con il Monopoli (ore 16.15)

Un pari che sa di beffa, ma la beffa poteva assumere il sapore della sconfitta. Tutto perché il Latina, squadra di personalità anche davanti a 17mila spettatori, non ha ancora imparato a chiudere le partite. Meglio questi difetti, sui cui Di Donato sa di poter lavorare partendo da una base eccellente. Il punto del Massimino è l'incrocio tra più di un'ora di controllo assoluto del campo legittimato dal vantaggio e la grande paura nel finale. Un palo da una parte e una traversa dall'altra, non giustificano però l'equilibrio del risultato perché nella sostanza, la vittoria propendeva più dalla parte degli ospiti. Prossima chiamata domenica 15 ottobre con il Monopoli. Al Francioni, fischio d'inizio alel 16.15. 

La cronaca

Il Latina pizzica parecchio il Catania, la velocità nelle ripartenze porta alla chiusura delle azioni anche dalla distanza. Al 14' Fella con il destro impegna Berthers, deviazione alla sua sinsitra. Prove generali del gol che arriva al 18'. Paganini si prende la scena in area di rigore, scarico per Fella, che manda in rete Mastroianni, al quale servono due tentativi, perché, sul primo, seppur da pochi passi, è reattivo il portiere di casa. Il vantaggio trasmette ancora di più entusiasmo ai pontini, che rischiamo unicamente al 37', quando De Santis è provvidenziale nel savlare sulla linea, sulla conclusione non proprio lineare di Silvestri. Partita che sembra indirizzata al 3' della ripresa. Fella si inserisce tra le maglie difensive, calcia di destro e la palla coglie il pallo interno tornando indietro e sulla respinta Ercolano viene anticipato da Mazzotta. Sotto la mezz'ora Marsusa affonda sulla sinistra, cross a centro area per l'ex nerazzurro Chiricò, girata al volo che vale il pareggio. Il Massimino diventa una bolgia, ma il destro di Bouah al 93' che si stampa sulla traversa porta via con sé ogni velleità. 

Catania FC 1 – 1 Latina Calcio 1932

Catania FC (4-3-3): Bethers, Castellini (59’ Bouah), Silvestri, Curado, Mazzotta, Zammarini (87’ Zanellato), Quaini (72’ Ladinetti), Rocca (59’ Deli), Chiricò, Di Carmine, Marsura (87’ Sarao). A disposizione: Albertoni, Lorenzini, Maffei. Allenatore: Tabbiani.

Latina Calcio 1932 (3-5-2): Cardinali, Ercolano (86’ Serbouti), Biagi (86’ Perseu), Di Livio (66’ Cittadino), Mastroianni (77’ Jallow), Fella, De Santis (86’ Di Renzo), Crecco, Rocchi, Cortinovis, Paganini. A disposizione: Bertini, Cittadino, Marino, Gallo, Del Sole, Fabrizi, Polletta. Allenatore: Di Donato.

Arbitro: Gabriele Sacchi di Macerata.

Assistenti: Francesco Romano di Isernia e Ayoub El Filali di Alessandria.

Quarto Ufficiale: Stefano Striamo di Salerno.

Marcatori: 18’ Mastroianni (L), 73’ Chiricò (C),

Ammoniti: 24’ Rocca (C), 25’ Di Livio (L), 52’ Cortinovis (L), 63’ Bouah (C), 81’ De Santis (L)

Recuperi: 2’ pt. 6’ st.

Angoli: Catania FC 8 Latina Calcio 1932 1.

Note: 16812 Spettatori

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina più forte della bolgia, ma la vittoria sfuma sul più bello
LatinaToday è in caricamento