rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport

Garcia Tena dorme, Dellafiore rimedia: le pagelle di Latina-Cesena

Decisivo l'errore del difensore spagnolo che si fa anticipare da Cocco sul gol del vantaggio. L'italoargentino autorevole guida della difesa, e determinante anche sotto porta. Attacco spuntato

La vittoria col Verona resta l’ultima ottenuta dal Latina al Francioni. Dopo sono arrivate due sconfitte e il pari di ieri sera contro il Cesena. Partita dai due volti per i nerazzurri, che curiosamente hanno preso gol nel momento in cui stavano attaccando con maggior convinzione, salvo poi ristabilire la parità quando i romagnoli erano padroni assoluti del campo.

Un pareggio tutto sommato giusto, ma che accontenta parzialmente le due formazioni. Perché se è vero che chi sta dietro ha pareggiato e perso, è altrettanto evidente che una vittoria avrebbe consentito di respirare un po’ di più. Soprattutto ai pontini, per i quali è in arrivo la scure della penalizzazione. Ma intanto sabato ci sarà un nuovo scontro diretto, a Trapani. Una nuova occasione per provare ad abbandonare la zona rossa della classifica, e creare un solco tra sé e le ultimissime.

Le pagelle

Pinsoglio 6 – Cocco lo supera con un colpo di testa beffardo. Unico episodio in cui è costretto ad arrendersi.

Brosco 5,5 – Occupa il settore dove il Cesena punge con maggiore efficacia. Falloso e piuttosto impreciso.

Dellafiore 7 – Gol salvifico che scongiura il terzo k.o. interno consecutivo. Ma bastava il lavoro in fase difensiva per ergersi a migliore del suo reparto.

Garcia Tena 5 – Schiaccia un pisolino sul cross di Renzetti che Cocco traduce in gol. È l’unica vera grande sbavatura del suo match, ma determinante. E non è la prima volta. Chiude da terzino nella difesa a quattro.

Bruscagin 6,5 – Renzetti spinge e punge, con la preziosa collaborazione di Garritano. Lui accusa spesso il colpo nel rincorrere l’avversario. È da equiparare a un gol il salvataggio proprio sull’ex interista a inizio ripresa (43’st Rolando).

Rocca 6 – Molto bene nella prima frazione, dove con De Vitis forma una solida cerniera di centrocampo, lesta a far ripartire l’azione a ogni pallone recuperato. Cala alla distanza, anche perché poi Vivarini lo sposta sulla trequarti in una posizione indefinita.

De Vitis 6,5 – Si presta alla battaglia non disdegnando i compiti da regista.

Di Matteo 5,5 – È il più attivo perché, come per gli avversari, anche il Latina usa il binario sinistro per far breccia nella retroguardia avversaria. Pecca nella qualità dei cross, e la sua spinta si attenua presto. Da censura il passaggio in orizzontale che dà il via all’azione del gol di Cocco (9’st Insigne 6 – Non incanta, né propone cose fantascientifiche. Ma è il suo piede a far recapitare sulla testa di Dellafiore la palla del pareggio. Si conquista anche una punizione dal limite in pieno recupero, ma la lascia calciare – male – a Corvia).

Bandinelli 6 – Ispirato nel primo tempo. Due verticalizzazioni al bacio per poco non portano a qualcosa di molto bello. Gli manca la continuità. Chiude da mediano basso.

Buonaiuto 5,5 – Vorrei, ma non posso. Tutto bene finché non arriva il momento di concretizzare. Sfiora il gol, ed è bravo Agliardi. Un po’ meno bravo lui quando porta palla sulla trequarti e forza la conclusione piuttosto che allargare al compagno meglio piazzato (24’st De Giorgio 6 – Cambio quasi standardizzato. 20 minuti di buone intenzioni, ma scarsa concretezza).

Corvia 5,5 – L’impegno e i buoni movimenti, come sempre, non mancano. Ma è poco lucido e a tratti la cosa è evidente. Commette errori piuttosto banali, tipo quando porta palla in area e si incarta da solo mandandola sul fondo. Cerca la gloria finale su punizione, ma il suo destro centra la barriera.

All. Vivarini 6 – Un pari che serve a poco, ma che si fa preferire a una terza sconfitta consecutiva in casa. Cerca di raddrizzare come può la partita con quello che gli offre la panchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garcia Tena dorme, Dellafiore rimedia: le pagelle di Latina-Cesena

LatinaToday è in caricamento