La cerimonia a Cisterna: nel cuore della città nasce il "giardino dei Giusti"

Oggi, 1° ottobre, la cerimonia in Piazza XIX marzo. Piantumato un cedro dedicato a Renata Fonte, martire dell’ambiente

Il Giardino nel cuore di Cisterna sarà il Giardino dei Giusti. Questa mattina, su proposta del Cif (Centro Italiano Femminile) di Cisterna in collaborazione con il Comune, è stato messo a dimora un cedro del libano di circa 12 anni, offerto dal Vivaio De Cristofaro, dedicato a Renata Fonte, considerata la prima eroina dell’ambiente, assessore alla cultura e alla pubblica istruzione del Comune di Nardò, assassinata nel 1984 per aver voluto difendere il meraviglioso parco naturale di Porto Selvaggio contro la lottizzazione e la speculazione edilizia.

albero02-2

Presenti alla cerimonia il vice sindaco Vittorio Sambucci, l’assessore alla Pubblica Istruzione Patrizia Capitani, il vice presidente regionale del Cif Antonella Bellardini, l’ambasciatore Gariwo Zaccaria Gallo, la referente Gariwo sezione didattica Andreina Borgh, il presidente del Cif di Cisterna Patrizia Pochesci, il rappresentante della Fondazione Caetani Lauro Marchetti, l’architetto Serena Pellegrino, la dottoressa Carla Vaudo, l’artista Patrizio Marafini.
In apertura l'esibizione dell’orchestra della scuola Volpi-Monda sulle note dell’Inno di Mameli, poi si è svolta la piantumazione del cedro e la dedica a Renata Fonte, quindi l’Inno alla Gioia e a seguire si è tenuto il convegno dal titolo “Tutela delle bellezze ambientali” nella Sala Zuccari, mentre nella Galleria Mimosa si è tenuta la mostra “Ninfa dignus amore locus” dell’artista Patrizio Marafini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Gariwo è l’acronimo di Gardens of the Righteous Worldwide - ha spiegato il dottor Gallo -. Dal 1999 lavoriamo per far conoscere i Giusti: pensiamo che la memoria del Bene sia un potente strumento educativo e serva a prevenire genocidi e crimini contro l'Umanità. Per questo promuoviamo la creazione dei Giardini dei Giusti in tutto il mondo e diffondiamo il messaggio della responsabilità. Dal Parlamento europeo abbiamo ottenuto la Giornata dei Giusti, che celebriamo il 6 marzo”. “Piantare un albero, dedicandolo a Renata Fonte, è doppiamente importante - hanno detto il vice sindaco Sambucci e l’assessore Capitani - Oltre a rendere merito alla sua battaglia in favore dell’ambiente, arricchisce il nostro giardino di un albero divenendo messaggio di futuro per le giovani generazioni. Le scuole, gli alunni, devono ricordarci come ciascuno nel proprio piccolo può essere un “Giusto”, un eroe o eroina del quotidiano, battendosi per le giuste cause che - nel caso dell’ambiente -, è poi l’interesse di tutti noi, nessuno escluso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus, nel Lazio sfiorati i 2mila casi giornalieri, 25mila i tamponi. Aumentano i guariti

  • Coronavirus Latina, i contagi continuano a salire: altri 139 casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento