rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
L'evento contro l'omofobia / Cisterna di Latina

Diritti Lgbt: anche il Comune di Cisterna a Parma per l'incontro annuale "Ready"

A rappresentare l'amministrazione l'assessora Maria Innamorato: "Importante confronto sull’uguaglianza dei diritti civili"

Il 13 e 14 ottobre il Comune di Parma ha ospitato il consueto Incontro annuale dalla Rete Ready per parlare di temi e strumenti da mettere in campo in ambito nazionale per la celebrazione della giornata internazionale contro l’omolesbotransfobia, il 17 maggio 2023, e per presentare delle candidature dei singoli enti per ospitare l’incontro annuale 2023. Presente anche il Comune di Cisterna con l'assessora alla cultura e diritti Lgbt Maria Innamorato.

Durante la prima giornata si sono tenuti gli incontri sul tema dello stato di fatto sulla tutela dei diritti, alla presenza di Mattia Peradotto direttore dell’Unar  (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Terry Reintje deputata del Parlamento Europeo e copresidente dell’Intergruppo LGBT, oltre che degli esponenti politici locali con deleghe alle pari opportunità. La conclusione dei lavori della prima delle due giornate è stata affidata al racconto a cura di Giorgio Bozzo, produttore, autore televisivo e giornalista, sui 50 anni di movimento Lgbt in Italia, dalla prima manifestazione omosessuale in Italia nel Terry 1972 fino ai giorni nostri. La seconda giornata ha poi affrontato gli aspetti giuridici come il riconoscimento legale dei figli delle coppie omogenitoriali a cura dell’avvocata dell’Associazione Rete Lenford Danila Brugnoli, a seguire l’intervento della vice presidente della commissione Pari Opportunità del Comune di Milano Monica Romano che ha parlato di inclusione delle persone non binarie nei servizi degli enti. Il prof Angelo Schillaci, ha concluso i lavori, spiegando l’attuale situazione della legge contro l’omolesbotransfobia e prospettato le azioni possibili che gli enti locali possono attuare per contrastare i crimini d’odio.

Si sono,inoltre tenute le votazioni per la scelta della città che il prossimo anno accoglierà l’incontro nazionale della Rete Ready e il tema comune da affrontare. La città più votata è stata Prato mentre il tema scelto è stato “La prevenzione del bullismo omotransfobico nelle scuole”. "È stato un importante confronto tra i comuni per lo scambio delle buone pratiche amministrative – ha commentato l’assessora Maria Innamorato -, un momento di arricchimento culturale e amministrativo che ci farà trovare preparati sulle tematiche dei diritti civili, per i quali la strada è ancora lunga ma che il Comune di Cisterna di Latina ha già intrapreso".

Ready Parma-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritti Lgbt: anche il Comune di Cisterna a Parma per l'incontro annuale "Ready"

LatinaToday è in caricamento