Finisce l’anno scolastico, il sindaco di Cori scrive agli studenti: “Siete stati bravissimi”

Un anno difficile, stravolto dall’emergenza coronavirus. Il ringraziamento del primo cittadino ai ragazzi, ma anche agli insegnanti e ai genitori

Il sindaco di Cori De Lillis

E’ stato un anno scolastico difficile quello che si sta concludendo in questi giorni, stravolto dall’emergenza coronavirus. Per questo il sindaco di Cori Mauro De Lillis ha voluto scrivere agli studenti a cui ha rivolto il suo ringraziamento, così come ha fatto anche con insegnanti e genitori.

“Un anno comunque in cui da un punto di vista amministrativo sono stati compiuti alcuni passi importanti a beneficio delle strutture scolastiche della città” ricordano Dal Comune che fa riferimento all’inizio dei lavori di manutenzione straordinaria dell’edificio scolastico “Don Silvestro Radicchi” di Giulianello e all’inizio delle procedure di gara per la messa in sicurezza, contenimento energetico e abbattimento delle barriere architettoniche della palestra annessa alla scuola primaria “Virgilio Laurienti” di Cori.

Di seguito la lettera del sindaco De Lillis agli studenti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cari bambine e bambini, ragazze e ragazzi, l’anno scolastico è finito. È stato un anno molto particolare. Siete dovuti restare a casa e studiare da casa per colpa dell’epidemia, ma ce l’avete fatta. Bravissimi!
Vi saranno sicuramente mancati i compagni, gli scherzi, le escursioni didattiche, i lavori in gruppo, le maestre ed i maestri, le professoresse ed i professori, e magari anche le loro tirate d’orecchie. Se potessi darvi il voto, darei a ognuno di voi 10 e lode.
Dobbiamo ringraziare i vostri insegnanti e i vostri genitori che vi hanno dato una mano in tutti i sensi in questo momento difficile. Ma oggi voglio ringraziare soprattutto voi, che siete stati molto bravi a rinunciare a tante cose.
Credo che, però, avete imparato molto. Non solo le nozioni del programma scolastico, ma soprattutto avete imparato che rinunciare a un po’ della vostra libertà è stato il modo di proteggere voi stessi e contemporaneamente anche gli altri.
Ora che andrete in vacanza, che potrete tornare a correre all’aperto, che potrete frequentare le piscine, le palestre, le colonie … vi prego di essere ancora prudenti e di continuare a rispettare le regole che ci consentono di fermare il contagio.
Solo così potrete tornare a scuola a settembre.
E, mi raccomando: dovete essere più bravi degli adulti. Dovete essere le sentinelle che fanno rispettare le regole, per il bene di tutti.
Vi auguro, quindi, buone vacanze e un arrivederci, di persona, a settembre!
”.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Ponza, il 25enne morto è il romano Gianmarco Pozzi. Indagini in corso

  • Coronavirus: nel Lazio 38 nuovi casi, molti di rientro dalle vacanze. In provincia due positivi

  • Coronavirus, impennata nel Lazio: 38 casi in 24 ore, 22 di importazione. Quattro pazienti in provincia

  • Spaventoso incendio ad Aprilia in un capannone della zona industriale. A fuoco vetro e plastiche

  • Coronavirus Latina: tornano i contagi, due nuovi positivi in provincia

  • Incidente a Sezze: perde il controllo dell'auto e finisce nel canale. Morto un 60enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento