Coronavirus, ad Aprilia sanificati i mezzi pubblici. Consegna della spesa a domicilio

Fatte rispettare sugli autobus le distanze di sicurezza, modificate alcune corse. Comune associazioni e Protezione Civile si attivano per la consegna della spesa alle persone in stato di bisogno

Una serie di misure sono state adottate anche anche ad Aprilia per fronteggiare la diffusione del Coronavirus. L’Amministrazione ha fatto sapere che, “in ottemperanza alle direttive nazionali e regionali”, il gestore del servizio di Trasporto Pubblico Locale  ha provveduto già nei giorni scorsi a tutte le operazioni di sanificazione dei mezzi utilizzati per le diverse linee presenti sul territorio.

“Già da alcuni giorni, inoltre - comunica ancora l’amministrazione -, sugli autobus vengono fatte rispettare le indicazioni delle autorità sanitarie, anche in termini di distanze di sicurezza” Infine, a partire da oggi e per tutto il periodo di chiusura delle scuole, sarà applicato su tutte le linee di trasporto il percorso ordinario, sospendendo le variazioni di percorso delle “corse scolastiche”.

Consegna della spesa a domicilio

Inoltre, il Comune ha attivato, di concerto con associazioni cittadine e Protezione Civile, un servizio di consegna di generi alimentari per persone e nuclei familiari in condizioni di bisogno e impossibilitati a recarsi di persona presso supermercati e negozi di generi alimentari. “I cittadini che ne avessero bisogno (anziani soli, persone con disabilità o condizioni familiari tali da non potersi spostare) possono contattare il numero telefonico del Segretariato Sociale 06 92018612 (dal lunedì al venerdì ore 9:00-13:00 e il martedì e il giovedì anche dalle 15:30 alle 17:30), oppure il numero verde del Pronto Intervento Sociale 800 090 221 (attivo H24)”.

Il Comune di Aprilia raccomanda di chiamare solo in presenza di oggettivi impedimenti, anche al fine di non intasare le linee telefoniche. Al contempo, si invitano i cittadini apriliani ad attivare anche reti di vicinato in grado di sopperire alle difficoltà di spostamento, ferme restando le prescrizioni sanitarie diramate in questi giorni sull’uso di mascherine e guanti e sul rispetto delle distanze di sicurezza.

Il sindaco Antonio Terra invita poi i negozianti “ad attivare – ove possibile – servizi di consegna a domicilio dei prodotti, in modo tale da risolvere collettivamente anche questa criticità, più volte segnalata dai cittadini in questi giorni”. Il Comune ricorda, inoltre, che è attivo un numero verde regionale per la consegna a domicilio di farmaci a persone gravemente malate o con disabilità: 800 189 521.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento