Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

La Festa del Cinema di Roma arriva nelle carceri del Lazio: l'iniziativa parte da Latina

Cinque gli appuntamenti con tappe anche nella casa circondariale femminile di Rebibbia, nel complesso nuovo di Rebibbia e nell'istituto penale minorile di Casal del Marmo

Inizia con l’appuntamento in via Aspromonte a Latina il calendario di iniziative della Festa del Cinema di Roma nelle carceri del Lazio. La manifestazione in corso in questi giorni nella Capitale lascia l'Auditorium e gli altri luoghi della kermesse per raggiungere, con proiezioni di film e incontri, le case circondariali della regione. 

Come riporta RomaToday, si inizia martedì 24 ottobre alle 10 proprio nel carcere di Latina dove Filippo Barbagallo presenterà Troppo azzurro, il suo lungometraggio d’esordio. Il regista firma una commedia romantica e svagata, condotta con il ritmo e con lo sguardo dei giovani di oggi, con il frame che si restringe in formato cellulare o si frammenta in tanti rettangoli, fino a costruire un affresco ironico, minuzioso e partecipe.

Il giorno successivo, alle 14.15, nella casa circondariale femminile di Rebibbia “Germana Stefanini”, gli sceneggiatori Giulia Calenda e Furio Andreotti introdurranno la proiezione di C’è ancora domani, film d’apertura della Festa 2023. In sala sarà inoltre trasmesso un video saluto della regista Paola Cortellesi.

La kermesse arriva poi per la prima volta con i suoi film anche all’Istituto penale minorile Casal del Marmo con la tappa di giovedì 26 ottobre alle 16 quando sarà proiettato Troppo azzurro presentato anche in questo caso dal regista Filippo Barbagallo. Nello stesso giorno il programma tornerà a Rebibbia Nuovo Complesso, coinvolgendo nuovamente il pubblico dei cittadini liberi e la popolazione reclusa, fra l’Auditorium del carcere e la nuova Sala Cinema Enrico Maria Salerno. Alle ore 16 si terrà Zucchero – Sugar Fornaciari introdotto dall’autore Federico Fava. Il documentario racconta lo straordinario artista attraverso le sue parole e quelle di colleghi e amici come Bono, Sting, Brian May, Paul Young, Andrea Bocelli, Salmo, Francesco Guccini, Francesco De Gregori, Roberto Baggio, Jack Savoretti, Don Was, Randy Jackson e Corrado Rustici. Un viaggio dell’anima che, grazie a immagini provenienti dagli archivi privati di Zucchero e dal “World Wild Tour”, il suo ultimo e trionfale tour mondiale, va oltre il ritratto di un musicista di successo arrivando fin dentro i dubbi e le fragilità dell’uomo.

Il programma si chiuderà venerdì 27 ottobre alle 16 presso Rebibbia Nuovo Complesso con la proiezione di Volare, film che vede l’esordio alla regia di Margherita Buy che firma una commedia prendendo ispirazione dalla propria dichiarata fobia del volo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Festa del Cinema di Roma arriva nelle carceri del Lazio: l'iniziativa parte da Latina
LatinaToday è in caricamento