Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Goletta dei Laghi: inquinati 4 dei 6 punti campionati nei bacini di Fondi, Sabaudia e Fogliano

Presentati i risultati della campagna estiva di Legambiente che arriva sui bacini lacustri laziali per monitorare lo stato di salute delle acque, denunciarne le criticità e promuovere esempi virtuosi di gestione e sostenibilità

Inquinati e fortemente inquinati quattro dei sei punti campionati sui laghi pontini di Fondi, Sabaudia e Fogliano: questo l’esito della campagna estiva di Legambiente che arriva sui bacini lacustri laziali per monitorare lo stato di salute delle acque, denunciarne le criticità e promuovere esempi virtuosi di gestione e sostenibilità. 

E’ stata infatti inaugurata ieri la tappa laziale di Goletta dei Laghi 2023 con la presentazione dei i risultati delle analisi microbiologiche sulle acque dei bacini lacustri di Fondi, Sabaudia e Fogliano: come detto sono risultati oltre i limiti di legge quattro dei sei punti campionati dal team di volontari e tecnici di Legambiente. 

Le analisi microbiologiche sui laghi pontini

Sei, nel dettaglio, i punti campionati sui bacini lacustri pontini da Goletta dei Laghi 2023: due nel Lago di Fondi, due nel Lago di Sabaudia, due nel Lago di Fogliano. Quattro sono risultati oltre i limiti di legge.

Sul lago di Fondi, fortemente inquinato il punto campionato nel canale in via Acquachiara - lo scorso anno era risultato inquinato -. La confluenza tra canale San Vito (comune di Monte San Biagio) e canale San Magno (Fondi) è risultato inquinato, lo scorso anno e anche nel 2021 era risultato nei limiti. Sul lago di Sabaudia, fortemente inquinato la foce del canale alla fine di Strada Selva Piana a Sabaudia che dal 2020 veniva entro i limiti. Il canale su via Orsolini Cencelli, a Sabaudia è risultato nei limiti, mentre lo scorso anno era risultato inquinato. Sul lago di Fogliano, infine, risultato “fortemente inquinato”, come lo scorso anno, il punto campionato alla foce canale sulla Strada Litoranea, in località Circerchia a Latina.

Goletta dei Laghi 2023 risultati

"Le criticità vengano affrontate con urgenza"

Oggetto dei monitoraggi della campagna, come di consueto, sono canali e foci, i principali veicoli con cui l’inquinamento causato da cattiva depurazione o scarichi illegali arriva nei laghi, e i dati sono stati discussi ieri sera a Monte San Biagio. “In tutti i laghi monitorati nel territorio della provincia di Latina continuano a emergere criticità forti che chiediamo vengano affrontate con urgenza - dichiara Roberto Scacchi, presidente Legambiente Lazio -. Ci sono scarichi illeciti e problematiche relative alle difficoltà depurative nei laghi costieri di Sabaudia, Fogliano e Fondi che dovrebbero essere invece un fiore all’occhiello di una vasta porzione territoriale, a ridosso del litorale. La ricchezza della biodiversità, dall’avifauna alle specie ittiche presenti, va tutelata al meglio aumentando la qualità della risorsa idrica, attraverso la quale generare green economy e sviluppo sostenibile per questi luoghi che ricadono peraltro in parchi regionali e nazionali. Non diamo giudizi complessivi sui laghi analizzati, ma indichiamo punti critici e chiediamo alle amministrazioni, ai gestori del servizio idrico e anche alla cittadinanza, di essere protagonisti del miglioramento ambientale necessario, mettendoci a disposizione nel continuare a indagare sulle cause dell’inquinamento e sulle azioni risolutive necessarie”.

“Il Lago di Fondi, una zona umida nel sud-pontino, è un serbatoio vitale di biodiversità. Legambiente si impegna a proteggerlo, sottolineandone l’importanza, ma mettendone anche in evidenza i problemi, con il solo scopo di mitigare gli impatti antropici - ha dichiarato Paola Marcoccia, presidente circolo Legambiente intercomunale Luigi di Biasio -. I dati della Goletta dei Laghi 2023 sui canali Acquachiara e confluenza dei canali San Magno-San Vito mostrano nuove criticità rispetto al passato. La situazione climatica potrebbe aver influito, ma è innegabile che sia necessario migliorare la qualità delle acque dei canali che alimentano il Lago. L'incontro odierno, con la partecipazione dei comuni, del Parco Ausoni, dei pescatori e di Legambiente, mira a discutere apertamente e approfondire le cause di tali problemi. Tra queste, l'assenza di interventi definitivi per completare le condotte fognarie nei comuni di Monte San Biagio e Fondi e la depurazione delle acque reflue. Ribadiamo l'importanza del Contratto di Fiume e di Lago per il Lago di Fondi come punto di partenza per definire obiettivi e strategie di tutela e salvaguardia”.

Goletta dei Laghi di Legambiente

“È bene ricordare - concludono dall’associazione - che il monitoraggio di Legambiente non vuole sostituirsi ai controlli ufficiali, ma punta a scovare le criticità ancora presenti nei sistemi depurativi per porre rimedio all’inquinamento dei laghi, prendendo prevalentemente in considerazione i punti scelti in base al “maggior rischio” presunto di inquinamento, individuati dalle segnalazioni dei circoli di Legambiente e degli stessi cittadini attraverso il servizio SOS Goletta”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goletta dei Laghi: inquinati 4 dei 6 punti campionati nei bacini di Fondi, Sabaudia e Fogliano
LatinaToday è in caricamento