rotate-mobile
Attualità

Bandiere Blu 2023: 10 vessilli confermati per il Lazio, otto in provincia di Latina

Il riconoscimento della Fee a Latina e in altri sette località costiere del territorio. La premiazione ufficiale a Roma

Assegnate le Bandiere Blu 2023 della Foundation for Environmental Education (Fee). I premiati sono 226 comuni insieme a 84 approdi turistici. Il riconoscimento è arrivato quest’anno alla sua 37esima edizione e la cerimonia di premiazione si è svolta questa mattina a Roma nella sede del Cnrr. Analizzando i risultati, si nota un trend di crescita delle Bandiere Blu rispetto all’anno passato: sono infatti 16 in più i Comuni che hanno ottenuto l’ambito vessillo, 17 i nuovi ingressi e soltanto un comune non riconfermato. Il primato spetta alla Liguria, con 34 località, seguita dalla Puglia che conta 22 riconoscimenti con l’ingresso di 4 nuovi Comuni. Con 19 Bandiere Blu seguono Campania, Basilicata e Calabria; poi le Marche con 18, la Sardegna con 15, l’Abruzzo con 14, la Sicilia con 11. Si difende anche il Lazio, che conferma i suoi 10 vessilli. E restano invariate anche le 10 bandiere del Trentino Alto Adige, mentre l’Emilia Romagna vede premiate nove località con un’uscita e un nuovo ingresso. Nove sono anche le Bandiere conquistate in Veneto, mentre la Basilicata ne conferma cinque così come il Piemonte; ne conta poi due il Friuli Venezia Giulia e anche il Molise, la Lombardia infine sale a tre.

Per quanto riguarda nello specifico il Lazio risultano confermati i dati dell’anno precedente. Sono due le località premiate in provincia di Roma, Anzio e Trevignano Romano. Otto quelle invece in provincia di Latina: Latina Mare, lungomare di Sabaudia; litorale di San Felice Circeo; Terracina (spiagge di Levante e Ponente); Fondi (Sant’Anastasia- Capratica e Torre Canneto-Rio Claro); Sperlonga (Ponente, Lago Lungo, Levante, Bazzano); Gaeta (Arenauta, Ariana, Sant‘Agostino, Serapo) e Minturno (spiaggia di Ponente). Restano a bocca asciutta entrambe le isole, Ponza e Ventotene.

La Fee ha dunque premiato le località con acque di balneazione risultate eccellenti negli ultimi quattro anni, così come risulta dalle analisi dell’Arpa realizzate nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio condotto dal Ministero della Salute. Un particolare rilievo è stato dato però anche alla gestione del territorio da parte delle amministrazioni comunali, considerando dunque il grado di funzionalità degli impianti di depurazione, la percentuale di allacci fognari, la gestione dei rifiuti, l’accessibilità e la sicurezza delle spiagge, la mobilità sostenibile, l’arredo urbano e l’educazione ambientale.

Stefanelli: "Premio al lavoro dei Comuni e riconoscimento al sistema di depurazione"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiere Blu 2023: 10 vessilli confermati per il Lazio, otto in provincia di Latina

LatinaToday è in caricamento