rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Attualità

Area archeologica di Satricum: Fabio D'Achille fa il punto della situazione

Il presidente della commissione Cultura: "Latina è vicina alla firma di un protocollo d’intesa con la Soprintendenza"

Fa il punto sulla situazione di Satricum il presidente della commissione Cultura di Latina Fabio D'Achille. "Questa è stata probabilmente l'unica amministrazione a prendere a cuore l'area archeologica di Satricum, che è nostra intenzione mettere a sistema con l'intero patrimonio artistico-culturale che la nostra città offre - spiega - A dimostrazione di ciò, nei primi mesi di amministrazione a riconoscimento del grande lavoro e dell’importanza che il sito riveste per la nostra comunità, la prima commissione Cultura “in trasferta” è stata proprio nel sito di Le Ferriere e pochi mesi dopo il nostro insediamento è stata conferita dal sindaco la cittadinanza onoraria alla professoressa Gnade, direttrice della stessa Satricum. Da allora stiamo lavorando incessantemente per mettere a frutto gli sforzi compiuti da tutti, uffici comunali in primis".

L'area archeologica dove si trova il Tempio Mater Matuta è visitabile inoltrando richiesta alla Soprintendenza del Lazio e all'ufficio Direzione museo e Pinacoteche. Per quanto riguarda la mostra degli scavi archeologici di Satricum allestita a Borgo Le Ferriere, è attualmente chiusa al pubblico per interventi di manutenzione straordinaria che riguardano nello specifico la Sala del Ferro. La mostra è stata aperta occasionalmente su apposite richieste o iniziative del Comune che ne ha limitato la visita escludendo solo quella sala che è oggetto di interventi.

"Per quanto riguarda l'area museale - specifica il consigliere di Lbc - è in fase di elaborazione da parte degli uffici comunali un avviso di manifestazione di interesse per aggiornare la convenzione. A breve metteremo in campo anche una serie di interventi di promozione: ci sarà un direttore dei musei archeologici (Procoio e Satricum) e in più Latina è vicina alla firma di un protocollo d’intesa con la Soprintendenza per un presidio ed un magazzino in cui custodire i numerosi reperti di Satricum che torneranno da Roma, dal museo Nazionale Etrusco a Latina. Ad oggi in fase di analisi diverse collocazioni, tra le quali una struttura, sempre in località Le Ferriere, che sembra particolarmente adatta allo scopo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area archeologica di Satricum: Fabio D'Achille fa il punto della situazione

LatinaToday è in caricamento