Attualità

Premio “Lido Green marina di Latina”, i vincitori della seconda edizione

Il riconoscimento agli stabilimenti balneari e ai chioschi che hanno privilegiato la sostenibilità e il basso impatto ambientale. Primo classificato lo stabilimento Miramare

Nel capoluogo la seconda edizione del Premio Lido Green Marina di Latina. Questa mattina, lunedì 20 settembre, la consegna del riconoscimento agli stabilimenti balneari e ai chioschi del lungomare che nel corso della stagione balneare 2021 hanno privilegiato la sostenibilità e il basso impatto ambientale attraverso alcune strategie green in linea con l'ordinanza comunale "Latina plastic free". Si guarda dunque al corretto conferimento dei rifiuti, ma anche alla scelta di usare materiali biodegradabili, a iniziative per l’eliminazione della plastica monouso, alla cura del verde e al decoro degli spazi comuni.

Presenti l'assessore all’Ambiente Dario Bellini, il presidente di Abc Gustavo Giorgi e il direttore generale Silvio Ascoli; la consigliera comunale Loretta Isotton, presidente commissione Ambiente e Politiche energetiche, e gli ispettori ambientali di Abc Gioia Manduzio e Filippo Serra, che hanno monitorato le attività. Il Premio Lido Green è infatti un'iniziativa promossa dall'Azienda per i Beni Comuni di Latina in collaborazione con l’amministrazione comunale per incentivare e condividere le buone pratiche e i comportamenti virtuosi degli operatori del territorioDurante la premiazione, il presidente Gustavo Giorgi ha sottolineato la volontà da parte dell’Azienda di avviare da subito una fattiva collaborazione con tutte queste virtuose realtà del territorio, invitandole  ad aderire al Contratto di Costa, per mettere in campo azioni serie ed efficaci per la tutela e la valorizzazione del litorale.

I tre stabilimenti balneari e chioschi più virtuosi oltre alla targa “Lido Green Marina di Latina”, hanno ricevuto un voucher da spendere in fiori e piante presso un vivaio.

Ecco i vincitori:

Primo classificato: HOTEL MIRAMARE “Lo stabilimento dell’Hotel Miramare, nel corso della stagione balneare 2021, ha evidenziato impegno, metodo e dedizione in materia di buone pratiche a basso impatto ambientale. In particolare, ha svolto attività di sensibilizzazione nei confronti dei bagnanti contribuendo attivamente allo sviluppo di una cultura della sostenibilità. Tra le iniziative messe in campo: l’eliminazione delle bottiglie di plastica, sostituite da quelle di vetro o latta; l’utilizzo esclusivo di materiali ecosostenibili per il cibo; la distribuzione di borracce in alluminio ricaricabili al distributore di acqua potabile dello stabilimento. A sostegno della campagna plastic free, ogni cliente ha firmato un contratto in cui si impegnava a non portare plastica sul lido. L’area di spiaggia dello stabilimento, inoltre, è stata dotata di varie isole ecologiche”.

Secondo classificato: APPEAL DOUBLE VIEW “Nel corso della stagione balneare 2021, il chiosco si è distinto per iniziative plastic free e per l’uso esclusivo di materiali biodegradabili. Un impegno importante e costante come dimostrato dall’ottima qualità dei rifiuti differenziati raccolti quotidianamente”.

Terzo classificato: TULUM “Lo stabilimento balneare nella stagione estiva 2021, si è distinto per l’impegno profuso da tutto lo staff a sostegno di campagna di sensibilizzazione volta a stimolare una virtuosa raccolta differenziata. Particolare attenzione è stata riservata ad attività culturali e di promozione e tutela del lido di Latina e della costa pontina. E’ stata riservata una grande cura anche all’arredamento degli spazi, tutto rigorosamente ecosostenibile”.

Menzioni speciali

5*Kiosko – “In linea con lo scorso anno, il chiosco ha dimostrato un’attenzione particolare alla raccolta differenziata, grazie anche ad attrezzature idonee per consentire una buona differenziazione dei rifiuti da mandare a riciclo. Ha differenziato i rifiuti in maniera puntuale, raggiungendo ottimi risultati sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, abbassando i tassi di rifiuto indifferenziato grazie anche all’utilizzo di materiale biodegradabile”.

Kusi – “Le aree ecologiche presenti, evidenti e ben organizzate, hanno consentito ai clienti di distinguere e separare i rifiuti in maniera ottimale. Questo grazie anche all’attenta attività di controllo da parte addetti al servizio ristoro che hanno costantemente monitorato la raccolta differenziata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio “Lido Green marina di Latina”, i vincitori della seconda edizione

LatinaToday è in caricamento