Attualità Sabaudia

Giorno del Ricordo, il sindaco di Sabaudia: “Mantenere viva la memoria storica”

Il messaggio del primo cittadino: “La storia deve insegnare a non ripetere gli errori, deve fungere da monito per noi tutti e in particolare per le nuove generazioni”

"La storia sia insegnante per non ripetere gli errori": questo il messaggio che in occasione del Giorno del Ricordo viene lanciato dal sindaco di Sabaudia Giada Gervasi. Ricorre oggi, infatti, i0 febbraio, la ricorrenza istituita nel 2004 per “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale". 

Il messaggio del sindaco di Sabaudia Gervasi

Contro ogni tipologia di sopraffazione e violenza, occorre ricordare gli eccidi ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia, avvenuti durante la seconda guerra mondiale. È necessario mantenere viva la memoria storica e con essa ben in mente tutti gli errori commessi nel passato, affinché si possa sempre più approdare a una società lontana da individualismi e prevaricazioni. La storia deve insegnare a non ripetere gli errori, deve fungere da monito per noi tutti e in particolare per le nuove generazioni, perché possano essere loro in primis il veicolo primario di sani patriottismi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno del Ricordo, il sindaco di Sabaudia: “Mantenere viva la memoria storica”

LatinaToday è in caricamento