Cronaca San Felice Circeo

San Felice Circeo, rimangono gli ecomostri a Quarto Caldo

Dopo gli annunci sfavillanti dell'ottobre scorso sospesi gli abbattimenti degli ecomostri nel parco del Circeo. L'intervento dell'associazione I Cittadini

L’annuncio era stato in pompa magna alla fine di ottobre dello scorso anno con cui si dava il via alla demolizione degli ecomostri di Quarto Caldo nel parco del Circeo.

Eppure a quanto sembra i lavori si sono interrotti poco dopo con l’abbattimento di un solo ecomostro mentre gli altri nove sarebbero oggi ancora in piedi.

Nei giorni scorsi sulla questione è intervenuta anche l’associazione “I Cittadini contro le Mafie e la Corruzione” che si pone una serie di punti interrogativi sulla vicenda. “In base a quanto apparso sulla stampa locale ci sembra di cogliere una discrepanza di posizioni tra Comune di San Felice Circeo, che è l’ente procedente, con tanto di ordinanza esecutiva ed è anche il responsabile dei lavori e l’Ente Parco del Circeo che, tramite il Ministero dell’Ambiente, ha messo a disposizione la somma necessaria” commenta in una nota l’associazione.

“Si parla dei soliti problemi di burocrazia e di mancanza di somme a disposizione che però risulta già a disposizione del Comune (vedere determinazione del Comune di San Felice Circeo registro generale n. 758 del 31/12/2012 pubblicata a marzo 2013) ben superiore sicuramente ai lavori finora effettuati. Infatti anche facendo una semplice proporzione il lavoro svolto non è nemmeno un decimo di quello previsto e contrattualizzato. C’è da chiedersi cosa ne pensano di questa mancata demolizione di uno degli scheletri tutti gli Enti e le persone che avevano salutato nella ribalta nazionale come se fosse completa invece si scopre che così non è”.

“Nessuno è più tornato sul posto a controllare? Eppure le strutture ancora in piedi si vedono dalla strada. Semplice errore burocratico grande come una casa, anzi come gli scheletri di villette? Auspichiamo  - concludono - che chi di competenza voglia presto agire per terminare il lavoro già intrapreso e che vengano impiegate le risorse preventivate per mettere finalmente la parola fine sulla storia dell’ecomostro”.

E proprio ieri, anche Il Fatto Quotidiano ha diffuso un video in cui descrive la situazione di stallo che si è generata a Quarto Caldo dopo gli annunci sfavillanti della prima ora.

VIDEO DE IL FATTO QUOTIDIANO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Felice Circeo, rimangono gli ecomostri a Quarto Caldo

LatinaToday è in caricamento