Cronaca Latina Lido

Riqualificazione acque della marina, Cirilli: “Avanti con il progetto”

Tavolo tecnico presso l’assessorato all’Ambiente per verificare lo stato dei fatti e valutare la validità e le modalità con cui proseguire le azioni avviate per eliminare le criticità e migliorare la qualità delle acque

Prosegue il progetto per l’ambizioso obiettivo di riqualificare sempre più le acque della marina di Latina”. A parlare è l’assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli che ha reso noto quanto emerso dall’ultimo tavolo tecnico che si è riunito nei giorni scorsi, a cui hanno AcquaLatina e i responsabili tecnico-amministrativi dei progetti di fitodepurazione Life e Plus, per verificare lo stato dei fatti e di valutare la validità e le modalità con cui proseguire le azioni avviate al fine di eliminare le criticità e migliorare la qualità delle acque della marina.

“E’ stato individuato un percorso che porti ad una gestione degli impianti di fitodepurazione in modo integrato all’impianto di depurazione di Foce Verde che già ha attivato una parte delle migliorie previste nel progetto del suo potenziamento e ammodernamento - ha spiegato Cirilli in una nota -.

E’ stata anche concordata la possibilità di analizzare i dati che stanno uscendo dai ben 8 punti di prelievo delle acque del canale Colmata (il canale che sfocia a Capo Portiere) previsti dal Plus e già operativi, al fine di poter verificare la validità e l’incidenza della fitodepurazione stessa, studiare cosa accade alle acque depurate lungo il percorso che le porta a mare da che escono in tabella 2 a che sfociano in mare a Capo Portiere con i conseguenti e ovvi controlli e verifiche nei punti in cui si evidenziano peggioramenti della qualità.

E’ stato infine fatto il punto sul proseguo dei lavori di ristrutturazione del nuovo tratto di rete fognante realizzato in passato ma mai attivato a causa di problematiche emerse nonostante l’allora collaudo effettivo (la famosa “rete Piscitelli”); il proseguo della riqualificazione di detta rete, consente il progressivo smantellamento della vecchia (piena di infiltrazione) e anche la possibilità di allaccio a interi consorzi che oggi vanno avanti nella migliore delle ipotesi con i pozzi neri.

La riqualificazione delle acque della marina - conclude l’assessore all’Ambiente - presuppone un percorso articolato e costante, portato avanti con un lavoro continuo, in un ottica di pianificazione e programmazione, tutte cose di cui ci eravamo impegnati e che stiamo cercando di attuare, a volte anche in controtendenza rispetto ad una politica che sembra sempre più appassionata ad altre cose e che continua a privilegiare l’apparire rispetto al lavorare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione acque della marina, Cirilli: “Avanti con il progetto”

LatinaToday è in caricamento