Cronaca Formia

Adesca 14enne su Facebook e poi la violenta, arrestato un operaio di Formia

Le indagini scattano dopo la denuncia dei genitori della vittima. Il 26enne avrebbe iniziato a tessere una rete di ricatti nei suoi confronti, controllandola sui social network, isolandola dalle proprie amicizie

Una richiesta di amicizia sul social più frequentato dai giovani, poi uno scambio di messaggi. E' partita così l'assurda vicenda che ha visto coinvolti una studentessa di appena 14 anni e un operaio di 26, entrambi residenti a Formia. L'uomo, originario di Napoli, è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale. Su Facebook sarebbe nata la relazione tra i due in toni amichevoli, poi degenerata. 

Sono stati i genitori della ragazzina a sporgere denuncia agli agenti del commissariato di Formia notando strani atteggiamenti. Per diversi mesi sono andati avanti gli accertamenti, coordinati dal sostituto procuratore Cerullo di Cassino: messaggi, testimonianze e ricostruzioni dei fatti sono stati al centro del lavoro condotto dagli uomini diretti dal vicequestore Paolo Di Francia (nella foto) che hanno raccolto tutti gli elementi utili a richiedere l'arresto.

A novembre scorso, su Facebook, il 26enne aveva preso di mira la sua potenziale vittima, dopo una serie di messaggi erano arrivati a scambiarsi i numeri di telefono, per poi passare ad un primo incontro nel mese di maggio. Secondo la ricostruzione, la ragazzina sarebbe stata violentata più volte, in più occasioni. L'operaio avrebbe anche iniziato a inviarle continui messaggi, scatenando una sorta di sudditanza psicologica. Le violenze si sarebbero consumate nell'appartamento dell'uomo. "Il 26enne - spiega la polizia - ha iniziato a tessere una rete di ricatti nei suoi confronti, controllandola sui social network, isolandola dalle proprie amicizie e perseguitandola con centinaia di telefonate e messaggi al giorno".

L'arresto di oggi si aggiunge alla lunga lista di reati che nascono in rete. Per questo le forze dell'ordine continuano a sottolineare quanto sia fondamentale da parte dei genitori monitorare l'accesso degli adolescenti ai social

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesca 14enne su Facebook e poi la violenta, arrestato un operaio di Formia

LatinaToday è in caricamento