Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Aprilia

Aprilia, aggredisce medico e infermieri al pronto soccorso: denunciato

Il 30enne in evidente stato di alterazione probabilmente determinato dall'eccessivo abuso di psico-farmaci, giunto al pronto soccorso dell'ospedale ha dato in escandescenza. Denunciate altre 6 persone per vari reati

Danneggiamento aggravato, violenza o minaccia a pubblico ufficiale interruzione di un servizio pubblico o di pubblica necessità: queste le accuse con cui un giovane di 30 anni è stato denunciato oggi ad Aprilia.

L’uomo, infatti, in evidente stato di alterazione probabilmente determinato dall’eccessivo abuso di psico-farmaci, giunto al pronto soccorso ha dato letteralmente in escandescenza.
Per cause ancora da chiarire da parte dei militari, il 30enne ha prima aggredito un medico e due infermieri, e poi danneggiato alcune apparecchiature mediche, causando l’interruzione del servizio per circa un’ora.

GLI ALTRI DEFERIMENTI - Altre sei le persone denunciate oggi per altri reati. Un 31enne del posto è stato deferito per procurato allarme presso l’autorità perché ha segnalato, falsamente ai carabinieri, la presenza nella propria abitazione di una persona in pericolo di vita. Un 32enne invece è stato deferito per ricettazione, dopo essere stato trovato in possesso di una auto risultata rubata nel settembre scorso, e un 30enne di Cisterna perché alla guida di un motoveicolo senza patente. Deferiti anche un giovane di 21 anni di Roma e un 47enne di Aprilia per guida sotto l’influenza di alcol e un 32enne di origini tedesche ma residente a Latina per il reato di “falsità in scrittura privata”, avendo accertato la contraffazione della polizza assicurativa relativa all’autovettura in suo possesso.

Segnalato infine alla Prefettura di Latina un 32enne pregiudicato di Pomezia per condotte integranti illeciti amministrativi in materia di stupefacenti, in quanto trovato in possesso di gr. 0,4 di cocaina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia, aggredisce medico e infermieri al pronto soccorso: denunciato

LatinaToday è in caricamento