Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

Arrestato un uomo di 26 anni, considerato vicino al clan nomade dei Di Silvio. Un poliziotto colpito con un pungo sul volto

La polizia ferma due giovani in auto per un controllo, li porta in Questura per gli accertamenti ma arrivano i parenti e aggrediscono uno degli agenti. Tutto si è consumato nella tarda serata di giovedì quando una pattuglia della volante ha notato due ragazzi imparentati con la famiglia Di Silvio sfrecciare a velocità elevata nella zona di viale Kennedy. L'equipaggio, dopo un breve inseguimento, ha bloccato gli occupanti dell'auto, una Volkswagen Golf che stava procedendo in maniera pericolosa.

Gli occupanti, contigui al un noto clan autoctono, sono stati quindi accompagnati presso gli uffici della Questura per gli accertamenti ma poco dopo, davanti all’entrata della porta carraia di Via Murri, si è formato un capannello di familiari dei due ragazzi accompagnati che hanno protestato nei confronti dei poliziotti. Dal gruppo di persone il 26enne C.D.R., con numerosi precedenti di polizia, senza alcun motivo ha sferrato un violento pugno al volto di uno degli agenti. Per il colpo ricevuto, l’operatore di polizia ha riportato una lesione al labbro superiore che ha richiesto tre punti di sutura, mentre l’aggressore è stato immediatamente bloccato e tratto in arresto per il reato di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Al termine delle formalità di rito è stato condotto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo che si terrà domani 15 febbraio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento