rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Terracina

Si stordisce con alcol e farmaci per tagliarsi le vene, la polizia la salva dal suicidio

Gli agenti fanno irruzione in casa. Attimi di paura quando la giovane donna si è barricata in camera da letto

Attimi di terrore quelli vissuti ieri sera in un appartamento di Terracina dove una donna si era imbottita di alcol e farmaci per poi minacciare il suicidio.

La disperata protagonista è una giovane donna del posto che ha chiamato la polizia preannunciando l'intenzione di togliersi la vita. Nonostante nel corso della chiamata non abbia fornito indicazioni sulla sua identità e sul luogo in cui si trovava, per fortuna gli agenti della squadra anticrimine del commissariato di Terracina hanno impiegato pochissimi muniti per arrivare sul posto.

I poliziotti sono entrati in casa ed hanno rinvenuto in una cameretta alcol e farmaci psichiatrici che la donna aveva assunto poco prima, spiegando di averlo fatto per trovare il coraggio di tagliarsi le vene. Sul letto, infatti, aveva steso un lenzuolo bianco, posizionandovi sopra un coltello.

La giovane donna inizialmente sembrava essersi tranquillizzata ma poi ha iniziato a minacciare un agente con un coltello da cucina. All'arrivo dei sanitari del 118 si è barricata in camera da letto ma gli agenti hanno sibito forzato la porta, consentendo il trasporto in ospedale.

La stessa ha spiegato di essere stata spinta da una forte depressione e un profondo stato di solitudine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si stordisce con alcol e farmaci per tagliarsi le vene, la polizia la salva dal suicidio

LatinaToday è in caricamento